Venerdì 22 Gennaio 2021 | 18:15

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
HomeCovid 19
Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

Focolaio ad Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
TarantoLa decisione
Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

 
HomeI dati
Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Quei «sospiri» di Bisceglie da presidio slow food

di LUCA DE CEGLIA
BISCEGLIE - Su iniziativa dell’Associazione Pasticcieri Biscegliese, coordinata da Sergio Salerno, si sta perseguendo l’obiettivo di far fare un salto di qualità al “Sospiro”, attraverso la creazione di un disciplinare tecnico che lo preservi dalle imitazioni e lo renda unico e facilmente individuabile sul mercato nazionale ed internazionale. Si mira ad ottenere un marchio riconosciuto Dop e Igp. Ma ora c’è di più
Quei «sospiri» di Bisceglie da presidio slow food
di LUCA DE CEGLIA

Paese che vai, dolce che trovi. A Bisceglie, da oltre un secolo, imperversa nella pasticceria locale e cattura i palati dei degustatori, un dolce che solletica anche il sorriso poiché ha la forma di un seno. Nessun riferimento lussurioso, per carità. Così sua maestà il “Sospiro” domina la scena, non solo per via della sua forma (pardon, delle sue forme) ma del suo prelibato sapore a prova di pan di Spagna, farcito con crema e ricoperto di glassa. Al “Sospiro”, eletto a dolce tipico di Bisceglie, è legata la storia dell’arte dolciaria delle prime pasticcerie locali. Ma anche una leggenda, non suffragata da documenti, che lo vuole già presente ai tempi delle nozze tra la duchessa di Bisceglie, Lucrezia Borgia, ed Alfonso d’Aragona.

Su iniziativa dell’Associazione Pasticcieri Biscegliese, coordinata da Sergio Salerno, si sta perseguendo l’obiettivo di far fare un salto di qualità al “Sospiro”, attraverso la creazione di un disciplinare tecnico che lo preservi dalle imitazioni e lo renda unico e facilmente individuabile sul mercato nazionale ed internazionale. Si mira ad ottenere un marchio riconosciuto Dop e Igp. Ma ora c’è di più. Infatti con decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali del 5 giugno 2014 il “sospiro di Bisceglie” è stato inserito al n. 209 dell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali - tipologia “pasta fresca e prodotti della panetteria.
Si è quindi rafforzato l’intento di attivare, in collaborazione con i produttori locali ed i loro organismi associativi e di cooperazione, strumenti di promozione e di valorizzazione di questo prodotto tipico. A tal fine la giunta municipale ha espresso un indirizzo politico favorevole al perfezionamento di un accordo tra il Comune di Bisceglie e l’Associazione Slow Food per l’attivazione di un “Presidio del sospiro di Bisceglie”.

Dal 2000 Slow Food ha avviato il progetto dei Presìdi, che si propone di salvaguardare produzioni tradizionali di qualità a rischio di estinzione, realizzate da piccoli produttori in Italia e nel mondo. I Presìdi sono ad oggi oltre 400 in tutto il mondo e coinvolgono migliaia di produttori. L’accordo di cooperazione con Bisceglie prevede una serie di attività, finalizzate a: inquadramento tecnico ed economico dell’azione del Presidio; comunicazione dell’attivazione del presidio; assegnazione del contrassegno “Presidio Slow Food”; partecipazione a manifestazioni Slow Food; realizzazione e produzione di materiale promozionale; progetto Alleanza cuochi e Presidi Slow Food; etichetta narrante di Slow Food. Per sostenere l’iniziativa il Comune di Bisceglie ha stanziato un importo di 13 mila euro. Invece a carico dei produttori locali sono gli oneri per la partecipazione ad eventi ed attività e per la realizzazione di quanto progettato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie