Domenica 21 Aprile 2019 | 10:13

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceInchiesta Favori & giustizia
Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

Nuova giunta a Trani Riserbato silura Di Marzio

TRANI - L’azzeramento del 4 giugno scorso ha partorito un esecutivo di nove assessori che, per quattro quinti, è lo stesso, per il resto è rinnovato. Addio al vicesindaco Di Marzio. Forza Italuia sul piede di guerra. Intanto il primo cittadino celebra a colpi di manifesti i due anni di sua amministrazione
Nuova giunta a Trani Riserbato silura Di Marzio
TRANI - Dopo ventiquattro giorni il sindaco, Luigi Riserbato, ha ricostituito la giunta comunale. L’azzeramento del 4 giugno scorso ha partorito un esecutivo di nove assessori che, per quattro quinti, è lo stesso, per il resto è rinnovato. Sulle conferme, tuttavia, pende il placet, o il veto di Forza Italia: le sue espressioni in giunta sono tre, ma il partito di maggioranza relativa chiedeva la conferma di tutti e quattro gli assessori uscenti. A questo punto, il sindaco ha scelto la terna e notificato le nomine, ma gli azzurri si riservano di accettare o meno.Del resto, l’esclusione del vice sindaco, Giuseppe Di Marzio, né passa inosservata, né avverrà senza colpo ferire: Riserbato, infatti, ha scelto di riconfermare Giuseppe De Simone (che dovrebbe rilevare molte delle deleghe di Di Marzio e diventare,a sua volta, il vice sindaco), Fabrizio Sotero (che mantiene il turismo e perde lo sport) e Rosa Uva (che resterebbe ai servizi sociali). Adesso la palla passa a Forza Italia: primo, accettare o meno il ridimensionamento; secondo, accettare o meno quei nomi. La quarta conferma arriva nella Puglia prima di tutto, ed è di Giulio Suzzi, che resta assessore all’urbanistica. Nello stesso partito del sindaco compare il primo dei volti nuovi, vale a dire Marco Capurso, geometra, al quale dovrebbero andare i lavori pubblici. Resta fuori l’assessore uscente al ramo, Giacomo Ceci, ma salta anche Michele D’Amore, ex delegato alle finanze: il nuovo assessore sarà Emilia Pappalettera, commercialista. La terza donna in giunta, nel rispetto delle quote previste dal decreto Delrio, sarà Paola Mauro, insegnante e presidente dell’associazione Polàetica, che assumerebbe la delega alla cultura e pubblica istruzione.Il nuovo assessore allo sport e politiche giovanili, infine, è Pasquale Annacondia, espressione di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale.

La griglia è fatta, i nomi pure, ma adesso si attendono le reazioni e la prova del nove del bilancio: l’11 luglio, in consiglio, si giocherà a carte scoperte.

Nel frattempo, il sindaco celebra a colpi di manifesti stradali due anni di sua amministrazione con «la forza dei numeri», ma conferma solo in parte chi gli ha dato quella forza e, peraltro, mette fuori gioco gli assessori degli sbandierati «risanamenti» (D’Amore) e lavori pubblici (Ceci).Resta quel vuoto di ventiquattro giorni, troppo lungo per non comprendere che, sotto l’apparente soluzione della crisi, ardono ancora le polemiche. Intanto, però, se mai qualcuno non ne fosse stato a conoscenza, la cartina al tornasole dell’assenza dell’esecutivo è ancora online, nella sezione dell’albo pretorio del Comune di Trani riservata alle delibere dell’esecutivo: «Zero pratiche pubblicate» è l’inevitabile risposta a chi cercasse qualche provvedimento approvato: superato, anche il tempo di tempo di pubblicazione delle delibere approvate dalla giunta prima dell’azzeramento. Sarebbe il caso, per il bene della città, che quella pagina tornasse a popolarsi di atti pubblici nell’interesse della collettività.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400