Venerdì 23 Agosto 2019 | 05:35

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
L'operazione dei cc
Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

 
Il caso
Miasmi a Barletta «salta» il Consiglio. A Trani controlli in azienda sospetta

Miasmi a Barletta «salta» il Consiglio. A Trani controlli in azienda sospetta

 
L'opificio
Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

 
Il caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza in città: la fonte è una azienda di scarti animali

 
Il furto
Barletta, ruba monete dalla cassetta delle offerte: arrestato

Barletta, ruba monete in chiesa dalla cassetta delle offerte: arrestato

 
Cervelli in fuga
Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

 
In Sicilia
Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

 
L'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 
I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Flash mob contro il centro rifiuti

BARLETTA – Circa 300 persone, questa sera, si sono ritrovate in via Degli Ulivi, a Barletta, nel quartiere Barberini, la zona 167 della città, per un flash mob di protesta contro la realizzazione di un centro di raccolta per rifiuti, funzionale al servizio di raccolta differenziata porta a porta, avviato nel comune un mese fa. I residenti contestano la localizzazione dell’ecocentro
Flash mob contro il centro rifiuti
BARLETTA – Circa 300 persone, questa sera, si sono ritrovate in via Degli Ulivi, a Barletta, nel quartiere Barberini, la zona 167 della città, per un flash mob di protesta contro la realizzazione di un centro di raccolta per rifiuti, funzionale al servizio di raccolta differenziata porta a porta, avviato nel comune un mese fa. I residenti contestano la localizzazione dell’ecocentro.

"Con un foglietto fra le mani con su scritto 'presentè abbiamo voluto dimostrare all’amministrazione comunale che noi residenti del quartiere, da una parte siamo capaci di protestare civilmente – spiega un rappresentante del Comitato 'Salviamo le periferiè, Raffaele Patella, che ha organizzato il flash mob - e dall’altra siamo più maturi della classe politica, incapace di prendere decisioni".

All’inizio di giugno scorso, infatti, il consiglio comunale, in seduta monotematica, avrebbe dovuto decidere sulla delocalizzazione del centro di raccolta, ma venne a mancare il numero legale. "Spostare l’ecocentro a cento metri di distanza – spiega Patella – risolverebbe tutti i problemi, basterebbe rivedere il progetto, avere la volontà di farlo, ci aspettiamo che succeda, visto che nelle decisioni, fino ad ora, non siamo stati coinvolti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie