Giovedì 18 Aprile 2019 | 22:43

NEWS DALLA SEZIONE

Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 
Il punto
«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Andria, antica quercia salvata dallo scempio

di MICHELE PALUMBO
ANDRIA - «La quercia – ha spiegato Montepulciano – vede da un lato l’aper ta campagna, mentre dall’altro è limitato da due costruzioni: quella di destra (nella foto) dovrebbe essere un capannone, improvvidamente costruito accanto, ora abbandonato. La quercia è tanto imponente che una parte della chioma copre una porzione della tettoia»
Andria, antica quercia salvata dallo scempio
di MICHELE PALUMBO

ANDRIA - Prosegue il viaggio de “La Gazzetta” tra i patriarchi verdi, gli alberi secolari di Andria. Un viaggio condotto da Nicola Montepulciano, storico ambientalista andriese, e che è giunto alla quarta tappa: la roverella di Troianelli. Si tratta di un bellissima quercia che si trova nella frazione cittadina di Troianelli.

IL CONTESTO PAESAGGISTICO - «La quercia – ha spiegato Montepulciano – vede da un lato l’aper ta campagna, mentre dall’altro è limitato da due costruzioni: quella di destra (nella foto) dovrebbe essere un capannone, improvvidamente costruito accanto, ora abbandonato. La quercia è tanto imponente che una parte della chioma copre una porzione della tettoia. Sul lato sinistro vi è u n’altra costruzione distante dall’al - bero, che sembra in stato di abbandono. A circa quaranta metri di distanza vi è la bellissima Masseria Ducale, ma pure questa in stato di abbandono. E’ un esemplare splendido di quercia. Ben conservato e questo ce lo dice il punto molto basso d’inserzione della chioma».

SALVA PER MIRACOLO - Nicola Montepulciano dinanzi alla quercia ha voluto ricordare quello che accadde alcuni anni fa: «Quando nella seconda metà degli anni ’80, iniziai lo studio di questa quercia, una domenica fui avvicinato da un anziano signore, originario di Ruvo di Puglia, che spontaneamente mi raccontò i suoi ricordi su questa zona. Ai suoi genitori fu assegnata una parte, una quota di questo territorio da disboscare. Lo lasciavano libero nel bosco e poi cominciavano ad abbattere gli alberi. Rimasi silenzioso e sorpreso per la sua affabilità e spontaneità. Ma ricordo dentro di me una indignazione tale, non verso l’anziano signore, ma verso quella legge che consentì tale scempio, che non riuscii a pronunziare parola. Peccato, avrei potuto fargli tante domande e saperne di più sulla fitostoria del luogo. Forse gli sembrai scortese: dovunque ora si trovi gli chiedo scusa. Le parole dell’anziano e affabile signore equivalsero a stabilire che qui, sino agli inizi del ‘900, v’era una vasta querceta, che sicuramente si estendeva sulle colline circostanti. Doveva essere una zona dalla bellezza indescrivibile: una incredibile monumentale Masseria Ducale circondata da una vasta querceta. La masseria ora è in condizioni a dir poco pietose. Perché non si interviene? Perché non togliere i pini che stanno minando le fondamenta? E poi: perché non utilizzare eventuali opportunità offerte dalla Regione Puglia per il restauro di beni immobili, tra cui quelli di particolare pregio storico-architettonico?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400