Domenica 29 Maggio 2022 | 11:06

In Puglia e Basilicata

l'iniziativa

Barletta, a piedi dalla Germania sulle orme del padre deportato di guerra

Barletta, a piedi in Germania sulle orme del padre deportato di guerra

Il 73enne Pasquale Caputo camminerà per 1700 km, ripercorrendo la stessa "strada della liberà" del genitore. Sarà monitorato con innovativi strumenti di telemedicina

03 Maggio 2022

Aldo Losito

BARLETTA - Si chiama "Sulle orme di mio padre" il progetto che vede protagonista Pasquale Caputo. Il 73enne barlettano da quando era bambino, coltiva il sogno di ripercorrere le orme di suo padre, rifacendo a piedi la strada da Monaco a Barletta, che diede la libertà al suo genitore, dopo essere stato deportato di guerra in Germania.
Pasquale il 6 maggio partirà da Barletta per raggiungere Monaco, visitare i luoghi in cui è stato prigioniero suo padre, e per poi ripartire a piedi verso Barletta. Saranno 1700 chilometri per 68 tappe che lo riporteranno a casa a luglio. Esattamente come suo padre.  

Pasquale è uno sportivo che dalla età della pensione a oggi ha già corso 25 maratone, è sostenuto in questa impresa dalla UISP (Unione italiana Spor per tutti) e per l'occasione sarà monitorato attraverso innovativi strumenti di telemedicina messi a disposizione da Aress Puglia. E non solo, Pasquale è testimonial della iniziativa Gatekepper: il progetto di educazione sanitaria che coinvolge tutti gli over 55 della provincia Bat per diffondere corretti stili di vita attraverso l'uso di una app dedicata. L'iniziativa sarà presentata domani, 4 maggio alle ore 10,30 al Polo Universitario dell'ospedale Dimiccoli di Barletta

(foto da https://ilsentieroalternativo.blogspot.com)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725