Domenica 27 Settembre 2020 | 08:58

NEWS DALLA SEZIONE

post voto
Andria, anche sui social il «ballottaggio» Pd-M5s

Andria, anche sui social il «ballottaggio» Pd-M5s

 
il bel gesto
Bisceglie, eseguito l’espianto di 5 organi grazie a una famiglia di Corato

Bisceglie, eseguito l’espianto di 5 organi grazie a una famiglia di Corato

 
ambiente
Andria capannone incendiato, Arpa Puglia: «In corso indagini per definire inquinamento provocato»

Andria capannone incendiato, Arpa Puglia: «In corso indagini per definire inquinamento provocato»

 
la novità
Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

 
verso il ballottaggio
Di Maio ad Andria: «Grazie alla Puglia. Referendum, qi il 75% ha votato Sì»

Di Maio ad Andria: «Grazie alla Puglia. Referendum, qi il 75% ha votato Sì»

 
Al Cafiero
Barletta, studente positivo: chiuso per due giorni liceo scientifico

Barletta, studente positivo al Covid: chiuso per due giorni liceo scientifico

 
post voto
Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

 
Il contagio
Barletta docenti positivi al Covid: restano chiuse due elementari e una media

Barletta docenti positivi al Covid: restano chiuse due elementari e una media

 
Ambiente
Barletta, giovani volontari con impegno ripuliscono tutta la città

Barletta, giovani volontari con impegno ripuliscono tutta la città

 
Lavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 

Il Biancorosso

Serie C
bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

Bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantocontagi
Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

 
Materaturiste minorenni violentate
Stupro a Marconia, al via incidente probatorio: una delle vittime ha riconosciuto i 4 indagati

Stupro a Marconia, al via incidente probatorio: una delle vittime ha riconosciuto i 4 indagati

 
BariIl caso
Bari, il lungomare di Santo Spirito è al buio da 2 giorni: l'allarme dei cittadini

Bari, il lungomare di Santo Spirito è al buio da 2 giorni: l'allarme dei cittadini

 
PotenzaIl virus
Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

 
BrindisiA Punta della Contessa
Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

 
LecceControlli dei CC
Poggiadro, coppia di pusher nascondevano in casa cocaina e marijuana: due in manette

Poggiardo, coppia di pusher nascondeva in casa cocaina e marijuana: arrestati

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

 

i più letti

LA CRISI

Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

Le sorti dell’esecutivo saranno probabilmente decise dopo il voto regionale di settembre

Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

BARLETTA - Che le sorti dell’Amministrazione del sindaco Cosimo Cannito saranno probabilmente decise dopo il voto regionale del 20/21 settembre prossimo è ormai cosa scontata e risaputa. Tuttavia, l’approvazione del Conto consuntivo 2019 avvenuta nella seduta di Consiglio comunale dell’altra sera è stata come una specie di «pit-stop», un test giusto per verificare la tenuta in corsa della macchina, ossia il reale stato di salute della coalizione che guida la città. E, va detto subito, quelle che sembravano solo voci e indiscrezioni su “malpancismi”, “malcelati malumori” e - soprattutto - problemi di tenuta della stessa maggioranza hanno trovato un “reale e politico riscontro”. In pratica c’è un guasto nella macchina da corsa del sindaco Cannito. Urge un team di tecnici e meccanici che sappiano ripararla se no la macchina rischia non arrivare al traguardo (2023).

Tutto è venuto fuori al termine di una seduta non molto accesa, nel corso del quale non sono mancati alcuni “distinguo” di non poco conto. Ad esempio, il consigliere Giuseppe Bufo nella dichiarazione di voto si è detto favorevole all’approvazione del consuntivo ma sottolineando che «ci sono dei chiaroscuri nell'azione di governo». Mentre il consigliere Antonello Damato si è prodotto su diverse richieste di chiarimenti. Poi non è mancato il fuoco di fila di alcuni consiglieri di minoranza nei loro interventi. Ma su tutto lo svolgimento dei lavori consiliari l’assenza dei consiglieri Pierpaolo Grimaldi, Salvatore Lionetti, Giuseppe Losappio e Michele Maffione - al di la dei numeri - ha pesato sul piano politico e gravato come un macigno sui rapporti all’interno della medesima maggioranza. Ricordiamo che i quattro fanno parte del gruppo facente capo all’ex vicensindaco Marcello Lanotte (dimessosi non più tardi di qualche mese fa, a suo dire per concentrarsi sulla candidatura al Consiglio Regionale) e dell’ex assessore Michele Lasala (revocato dal sindaco a seguito del venir meno del rapporto di fiducia dopo la vicenda del diritto di prelazione sull’immobile al 1° piano della Cantina della Sfida). Dopo una discussione su cifre e contenuti del Consuntivo 2019 illustrati dall’assessore al bilancio Gennaro Cefola (in predicato di essere nominato vicesindaco, manca solo l’ufficialità), si è giunti alla votazione finale dopo che il sindaco Cannito ha lanciato un appello, un richiamo al senso di responsabilità istituzionale, affinchè fossero tutti coinvolti nell’esprimere il proprio voto. Evidente che il messaggio era rivolto alle opposizioni che, invece, hanno lasciato l’aula. A quel punto sono rimasti 18 consiglieri (17 di maggioranza, 1 di minoranza, il leghista Flavio Basile che è vicepresidente dell’assemblea), praticamente lo stretto necessario per l’approvazione, avvenuta con 17 voti a favore e 1 contrario. A questo punto il sindaco Cannito si è detto amareggiato, lanciando accuse ai consiglieri di opposizione ricordando che nella precedente consigliatura le opposizioni (di cui lui faceva parte) accoglievano l’appello del sindaco Pasquale Cascella nei momenti in cui bisognava dare un segnale di unità istituzionale alla città.

Alle parole del sindaco è seguita, prima dello scioglimento della seduta per il venir meno del numero legale, la dichiarazione del consigliere Ruggiero Dicorato, abbastanza eloquente: «Bisogna guardarci in faccia. Oggi c'è stata un’assenza grave di parte della maggioranza. Non possiamo fare appelli alle opposizioni e poi non guardarci in faccia». Affermazioni che non potranno passare inosservate «come se nulla fosse», pur se l’ordine di scuderia è attendere l’esito delle citate e famigerate elezioni regionali per decidere il futuro dell’amministrazione in carica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie