Venerdì 07 Agosto 2020 | 03:28

NEWS DALLA SEZIONE

I fondi
Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

 
LA CRISI
Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

 
In prefettura
BAT, sicurezza urbana a Barletta, Trani, Bisceglie: il vice ministro Crimi sigla «patto» coi Comuni

Sicurezza urbana a Barletta, Trani, Bisceglie: il vice ministro Crimi sigla «patto» coi Comuni

 
Il caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
l'appuntamento
«Prima che dimentico tutto»: speciale serata ad Andria con Vincenzo Mollica

«Prima che dimentico tutto»: speciale serata ad Andria con Vincenzo Mollica

 
l'episodio a giugno
Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

 
IL PROGETTO
Andria, discobook niente più attese

Andria, ecco «Discobook»: niente più attese per entrare nei locali, l'idea di uno studente

 
estate
Maltempo a Barletta, ora si contano tutti i danni

Maltempo a Barletta, ora si contano tutti i danni

 
l'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
la decisione
Maltempo, Barletta chiude per tre giorni i giardini del Castello

Maltempo, Barletta chiude per tre giorni i giardini del Castello

 
INCIVILTÀ
Trani, rifiuti nascosti tra gli scogli della seconda spiaggia

Trani, rifiuti nascosti tra gli scogli della seconda spiaggia

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari, Vivarini in stand by e ora vacilla anche Scala

Bari, Vivarini in stand by e ora vacilla anche Scala

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Call center, Cgil denuncia la Tim per interposizione manodopera

Call center, Cgil denuncia la Tim per interposizione manodopera

 
BatI fondi
Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

 
Bari15° anniversario
Bari, Disastro aereo Atr, le famiglie delle vittime: «Nessuna grazia ai condannati»

Bari, disastro aereo Atr, le famiglie delle vittime: «Nessuna grazia ai condannati»

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 
LecceLa storia
Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

Zorba, il gabbiano con le ali ai piedi è tornato a Porto Cesareo

 
PotenzaLA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 
FoggiaLA PROTESTA
Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

Foggia, ospedale Don Uva: in agitazione 410 lavoratori

 
BrindisiI DANNI
Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

 

i più letti

Il personaggio

Barletta, Bastiano cuore biancorosso

Le parole e i consigli sull’emergenza Covid-19 del noto e storico massaggiatore del Barletta, Sebastiano Lavecchia

Barletta - Sebastiano Lavecchia

BARLETTA - Quello di Sebastiano Lavecchia, da sempre «Bastiano» e massaggiatore per trent’anni del Barletta, è uno dei romanzi del calcio da raccontare. Da tramandare nel tempo quale esempio di vita non solo calcistica, ma sociale, impegnata nell’altrui sostegno e nel diffondere i valori della vita all’insegna della solidarietà. Bastiano è la figura storica del Barletta Calcio di diversi decenni. Di epoche vissute da generazioni di calciatori e persone che si sono distinte tra vicende di ogni genere. Di Bastiano si può raccontare non solo la vita di massaggiatore nel Barletta tra successi, dolori e gioie fra cui gli anni ruggenti della Serie B, ma ricordare quando nel 1980 lasciò tutto e, da volontario, andò in Irpinia a soccorrere le vittime del terremoto. E ancora: indimenticabili le sue iniziative nel sociale come l’Operazione Sorriso a favore dei ragazzi disabili. E poi la promozione di donazioni a sostegno dei deboli.

Inoltre in virtù dell’impegno nel sociale nel 1987 il Presidente Cossiga gli concesse l’onorificenza di «Cavaliere Omri». E nel 2017 è stato insignito dal Presidente Mattarella del titolo di «Ufficiale Omri». E proprio in questi giorni dalla Fondazione Internazionale Papa Clemente XI e per mano del presidente ambasciatore Zef Bushati, gli è stata concessa la carica di Membro d'Onore della Fondazione.

La carriera di Bastiano cominciò nella lontana stagione 1964/65 quando fu chiamato dal Barletta a fare il massaggiatore del settore giovanile diretto da mister Lao Chiapulin. Successivamente, dopo qualche esperienza fuori Barletta, è entrato a pieno titolo nel club biancorosso. È stato testimone di quel Barletta in cui negli anni hanno militato leggendari tecnici e giocatori (di cui non elenchiamo i nomi per timore di dimenticare qualcuno). E soprattutto condotto da personaggi che hanno fatto la gloria del Barletta, fra questi il compianto Franco Dicosola, presidente della storica promozione nella cadetteria nazionale. Purtroppo, Bastiano ha conosciuto anche gli anni bui e drammatici del Barletta che, tuttavia, non hanno mai scalfito il suo senso di appartenenza ai colori, rimanendo comunque un punto di riferimento.

Oggi Bastiano, seppur fuori dal calcio agonistico, resta la memoria storica del Barletta. E, su tutto, non ha dismesso di essere per tanti la fonte di suggerimenti e consigli. E anche lui vive questo momento di emergenza sanitaria. «Si è fermato il mondo - afferma Bastiano - il nostro modo di vivere e tra le tante assurdità che stiamo assistendo, si è fermato anche il mondo dello sport. Quel magico mondo in cui ho coniugato tutto il mio periodo lavorativo e nello specifico in quello del Calcio. Quello fatto di grandi Campioni, di volti e nomi meno noti e di illustri sconosciuti. Come tutti, oggi, mi sento impotente e privo di quel calcio che tra vittorie, ricorsi al Var con discussioni da bar. Faccio leva sulla fiducia e sopratutto sulla speranza affinchè ognuno di noi deve guardare con ritrovata certezza per poter dire tutti insieme “è andato tutto bene” e continuare a dare la giusta continuità a tutti coloro che, senza un contratto da favola ma, semplicemente con un contratto gravitano nella immensità dell'universo del lavoro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie