Lunedì 18 Gennaio 2021 | 12:43

NEWS DALLA SEZIONE

Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
Potenzaa Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
BariIl caso
Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

CULTURA

Trani pensa a candidarsi a Capitale italiana dei libri

Bottaro: «Sarebbe ideale insieme al riconoscimento di Capitale della cultura»

Trani pensa a candidarsi a Capitale italiana dei libri

TRANI - «Dopo esserci candidati a Capitale italiana della cultura sarebbe folle non farlo anche per ambire ad essere Capitale italiana del libro. È una bellissima idea che porteremo assolutamente avanti».

Così il sindaco, Amedeo Bottaro, accogliendo la proposta della libraia Rosangela Cito, titolare de La biblioteca di Babele, che ha lanciato l’idea che anche Trani concorra per il titolo di Capitale italiana del libro.

L'idea - Allo stato è vero che non vi sia ancora un bando formale per questo, ma c’è un disegno di legge molto chiaro a tale proposito e, di conseguenza, una città come Trani non vuole farsi trovare impreparata.
Del resto, stiamo parlando della città della biblioteca comunale Giovanni Bovio, fresca dei 150 anni di vita compiuti lo scorso 23 aprile, delle diciotto edizioni dei Dialoghi di Trani, delle cinque librerie e delle tante biblioteche settoriali, da quella diocesana a quella del Foro di Trani, passando per la Orienthalis presso il Polo museale.

Opportunità - Per il Comune di Trani, dunque, questa opportunità sarebbe autentico cacio sui maccheroni, con la prospettiva di portare avanti insieme, e di pari passo due candidature di massimo prestigio: «Questa a Capitale italiana del libro - commenta Bottaro - la vediamo benissimo per il fatto che abbraccia perfettamente lo spirito dell’altra candidatura. È una proposta che condividiamo pienamente sia perché si muove in un solco già tracciato, sia perché valorizza un settore centrale della Trani culturale. È chiaro che dobbiamo comprendere bene i tempi e le modalità del progetto, ma è certo che Trani, e non da oggi, svolge un ruolo centrale nello scenario culturale non soltanto regionale, ma nazionale, tale da farsi trovare assolutamente pronta per questi appuntamenti».

Le reazioni e gli Scenari - Secondo Vincenzo Covelli, titolare della libreria Miranfù insieme con Elisa Mantoni, «l’idea di candidare Trani a Capitale italiana del libro è frutto di un’audacia che, però, deve essere condivisa con tutta la rete culturale della città, a cominciare ovviamente dalle librerie. Abbiamo tutte esperienza e professionalità per portarla avanti, purché anche in questo caso si remi tutti dalla stessa parte, come si sta facendo per la candidatura di Trani a Capitale italiana della cultura 2021 o 2022. Peraltro - conclude - sarebbe un percorso che, anche se non dovesse portarci a vincere il bando, rappresenterebbe una enorme base di lavoro per il futuro, per favorire viepiù la diffusione della cultura e della lettura in città».
Le prospettive Per Lucia Perrone Capano, presidente dell’associazione La Maria del porto, organizzatrice dei Dialoghi di Trani, «la proposta di Rosangela Cito è molto bella e non la vedo neanche in alternativa a quella per la Capitale italiana della cultura. È una proposta di peso, come il bel progetto che l’accompagna, e speriamo in un esito positivo».

Peraltro, proprio i Dialoghi, nel 2009, hanno ricevuto il premio dal Ministero dei beni culturali quale «Miglior progetto nazionale di promozione del libro e della lettura», mentre da alcuni anni Trani è inserita nel circuito nazionale del Cepell «Città che legge».

A maggior ragione, quindi, i Dialoghi spingeranno fortemente verso questo possibile traguardo e lo faranno già dall’edizione 2020, che si vuole celebrare nel rispetto delle regole che intanto si stabiliranno in termini di distanziamento sociale e sicurezza dei partecipanti.

«Ben venga una proposta di promozione della lettura di questo tipo - conclude la presidente dell’associazione La Maria del porto, organizzatrice dei Dialoghi di Trani, Perrone Capano - Questo è un nostro uno dei nostri compiti e quindi, come associazione culturale, di certo collaboreremo volentieri perché si centri questo possibile traguardo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie