Sabato 30 Maggio 2020 | 23:37

NEWS DALLA SEZIONE

l'ordinanza
Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

 
Traffico
Trani, parcheggi: torna in vigore la sosta a pagamento

Trani, parcheggi: torna in vigore la sosta a pagamento

 
La decisione
Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

 
Commercio
Trani, dopo 15 anni trasloca il mercato settimanale di via Falcone

Trani, dopo 15 anni trasloca il mercato settimanale di via Falcone

 
nella bat
Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

 
Le proteste
Trani, «Nuovo padiglione, uno spreco»

Carcere di Trani: «Nuovo padiglione, uno spreco»

 
tragedia sfiorata
Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

 
il disastro del 2016
Andria, scontro treni, riprende il processo nell'auditorium di un oratorio

Andria, scontro treni, riprende il processo nell'auditorium di un oratorio

 
IL PREMIO
Andria: «Cut cut JA», vado dal coiffeur con l’app dell’Itis Jannuzzi

Andria: «Cut cut JA», vado dal coiffeur con l’app dell’Itis Jannuzzi

 
il grande accusatore
Sistema Trani, chiesto il giudizio per D’Introno

Trani, giustizia svenduta: «D'Introno non è una vittima, deve essere processato»

 
Ambiente
La discarica di Trani verso la bonifica

La discarica di Trani verso la bonifica: ora inquina di meno

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
Bariemergenza coronavirus
Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 
LecceIndustria
L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

 
FoggiaLa lite
San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

 
BariTemporali
Maltempo Puglia

Puglia e Basilicata, maltempo da brividi: prima la shelf cloud e poi la maxi grandinata

 
Batl'ordinanza
Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

 
BrindisiLa decisione
Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

 

i più letti

Il caso

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

Si allunga la «lista nera» delle strutture sportive cittadine inutilizzabili

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

BARLETTA - Un’altra struttura sportiva chiusa in città. Da alcuni giorni è chiuso, inaccessibile all’utenza sportiva, lo stadio comunale e velodromo «Lello Simeone» di via Libertà. Si allunga così l’elenco degli impianti sportivi cittadini chiusi e al momento non disponibili.

Difatti, il «Simeone» si aggiunge allo stadio Puttilli (chiuso da oltre quattro anni per lavori di ampliamento e ristrutturazione) e al PalaDisfida «Mario Borgia» (chiuso dallo scorso maggio perchè posto sotto sequestro giudiziario a causa di incidente occorso ad un giovane tesserato di una società di arti marziali).
Una «lista nera» che non fa onore a Barletta, una città con una prestigiosa e storica tradizione sportiva che vanta un illustre concittadino: il compianto Pietro Paolo Mennea, colui che conquistò record mondiali e medaglie d’oro, portando il nome di Barletta alla ribalta internazionale.
Proprio Mennea, lo ricordiamo, iniziò i primi passi nell’atletica allo stadio Simeone. Proprio su quella pista si vide il talento di colui che divenne campione olimpico, entrando negli annali storici di sempre dell’atletica leggera, quindi nella velocità, con quel record di 19’72” nei 200 metri conquistato il 12 settembre 1979 a Città del Messico e che è durato ben 17 anni!

Oggi lo stadio-velodromo «Simeone» è un impianto fatiscente, ai limite della funzionalità. È stato chiuso su disposizione, quindi interdetto all’uso, ad opera del competente organo regionale della Figc (federazione calcio) perchè il terreno di gioco non è omologato e manca la completa ristrutturazione dei servizi (spogliatoi, bagni e docce). Omologazione scaduta nel novembre 2016: all’epoca fu concessa una proroga di tre mesi, sino al febbraio 2017, a condizione che venissero eseguiti i lavori e le opere di ristrutturazione sia del terreno di gioco (che, ricordiamo, è in terra battuta) e sia degli spogliatoi e servizi igienici. Ma da quella data non risulta essere stato operato alcun intervento. Di qui la decisione della Figc regionale di chiudere l’impianto e inibirne l’uso. Anche del velodromo.

Al Comune, la notizia della chiusura dello stadio-velodromo «Simeone» è stata comunicata da alcuni rappresentanti delle società di calcio giovanile che già hanno iniziato l’attività agonistica e ufficiale, per cui vi è la necessità che si intervenga con una soluzione alternativa. A proposito, le società in questione hanno chiesto al Comune l’autorizzazione di poter disputare le partite dei campionati provinciali allo stadio Manzi-Chiapulin, unico impianto disponibile. La richiesta riguarderebbe il lunedì, giorno in cui le associazioni e società che ne fanno uso non lo utilizzano. Ma dal Comune han fatto sapere che l’autorizzazione potrà essere formalizzata solo in presenza di una comunicazione ufficiale della chiusura del «Simeone» - appunto - da parte della Figc! Di conseguenza, le società di calcio giovanile dovranno optare per campi fuori città, sobbarcandosi ulteriori oneri e disagi organizzativi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie