Mercoledì 23 Ottobre 2019 | 20:59

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Trani, carcere al collasso: occorre più personale

Trani, carcere al collasso: occorre più personale

 
Il caso
Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

 
In municipio
Barletta, «Rimpastino-bis» nella Giunta Cannito: esce Lacerenza entra Salvemini

Barletta, «Rimpastino-bis» nella Giunta Cannito: esce Lacerenza entra Salvemini

 
il caso
Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

 
Alla stazione
Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

 
L'incidente
Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

 
Il caso
Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

 
L'inchiesta
Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

 
La viabilità in centro
Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

 

Il Biancorosso

la partita
Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariA popggofranco
Bari, auto dei magistrati su posti di polizia: fioccano le multe. «Faremo ricorso»

Bari, auto dei magistrati su posti di polizia: fioccano le multe. «Faremo ricorso»

 
FoggiaAeronautica militare
Foggia, problemi a un motore: drone «Predator» atterra in campagna

Foggia, problemi a un motore: drone «Predator» atterra in campagna

 
Tarantocasa a luci rosse
Martina Franca, faceva prostituire sue connazionali: arrestata 46enne cinese

Martina Franca, faceva prostituire sue connazionali: arrestata 46enne cinese

 
MateraLa manifestazione
A Matera nonni e nipoti in un girotondo per la vita e per la pace

A Matera nonni e nipoti in un girotondo per la vita e per la pace

 
BrindisiL'operazione dei cc
Pezze di Greco, vendono cerchi in lega online: ma è una truffa, 2 denunce

Pezze di Greco, vendono cerchi in lega online: ma è una truffa, 2 denunce

 
PotenzaRete ferroviaria
La Puglia non paga più, il Frecciarossa taglia Taranto e il treno diventa lucano

La Puglia non paga più, il Frecciarossa taglia Taranto e il treno diventa lucano

 
Leccestartup
Dipendenza da social? Ci pensa un’app leccese: trasforma in gara il tempo passato off line

Dipendenza da social? Ci pensa un’app leccese: trasforma in gara il tempo passato off line

 
BatLa denuncia
Trani, carcere al collasso: occorre più personale

Trani, carcere al collasso: occorre più personale

 

i più letti

Il caso

Trani, è caos per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

Il consigliere regionale Santorsola critica l’Asl Bat

Trani, è caos  per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

TRANI - Da ieri mattina il 118 di Trani non ha più un’ambulanza medicalizzata cosiddetta «Mike». Infatti, il medico di quella macchina è passato sull’auto medica che, appunto da ieri, è in servizio presso la postazione di emergenza urgenza del San Nicola Pellegrino.

È partito, pertanto, il servizio temporaneo affidato dalla Asl Bt alla Misericordia di Bisceglie, che prevede l’utilizzo per soccorsi meno gravi di un’auto con medico a bordo, attraverso cui formulare una valutazione del caso ed, eventualmente chiamare a sostegno l’ambulanza, che nel frattempo è diventata «India». Il servizio, così strutturato, non appare completo poiché, secondo quanto previsto dal protocollo d’intesa siglato nel 2016 tra Regione Puglia, Asl Bt e Comune di Trani, le dotazioni sarebbero dovute essere più consistenti dal punto di vista numerico e qualitativo. Manca, per esempio, l’ambulanza «Victor», formata da autista e soccorritore, il bando per la quale era stato emanato ma era andato deserto: infatti, tutte le associazioni che avrebbero dovuto partecipare a quella procedura ad evidenza pubblica non lo avevano fatto poiché i criteri della stessa non erano in linea con la legge del terzo settore, prevedendo rimborsi omnicomprensivi anziché puntuali in base agli interventi svolti. Nei giorni scorsi un gran numero di associazioni ed altri soggetti erano intervenuti per richiedere a gran voce che la Asl annullasse in autotutela l’affidamento provvisorio del servizio dell’automedica alla Misericordia di Bisceglie, bandendo una gara aperta a tutti con il criterio del rimborso delle spese sostenute anziché omnicomprensivo: così non è stato e, pertanto, il servizio del 118 si realizza ancora in uno scenario molto incerto.

L’auto medica può sicuramente rappresentare un grosso vantaggio per interventi di minore entità in cui, spesso si fa anche un uso improprio del 118, magari per un semplice malore, ma è anche vero che la coperta resta troppo corta.
Da questo punto di vista si segnala la nuova presa di posizione del consigliere regionale tranese Mimmo Sant’Orsola: «Le informazioni da me personalmente assunte negli uffici della Asl mi avevano rassicurato sul fatto che il bando di gara avviato dal direttore generale, per quanto contestato dalle associazioni di categoria escluse dalla partecipazione, aveva lo scopo di dotare il territorio di Trani di un’auto medica ed una India al servizio del 118, che si aggiungeva all’ambulanza India derivante dalla trasformazione della Mike già attiva sul nostro territorio. Il servizio aggiuntivo sarebbe durato 75 giorni, ma era prevista una proroga aperta a tutte le associazioni e l’implementazione del servizio con un ulteriore mezzo, del tipo India».

A detta di Santorsola, «la presenza di tre ambulanze, oltre quella della Asl, nella nostra città, così come previsto negli accordi del 2016, avrebbe assicurato una copertura ed una prontezza assistenziale capace di fare fronte a qualsiasi emergenza. Le notizie dell’ultima ora, però, non concordano con le previsioni, o almeno così pare, vista le difficoltà nella acquisizione della terza unità, conseguenti a quella gara andata deserta».
Santorsola, pertanto, fa sapere che invierà «precisa richiesta alla direzione della Asl, nonché ai responsabili del servizio 118, per sapere quali siano i progetti in merito alla dotazione di uomini e mezzi sul territorio tranese, e per sollecitare l’attivazione della seconda ambulanza India, al solo fine di soddisfare le aspettative della comunità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie