Sabato 17 Agosto 2019 | 22:49

NEWS DALLA SEZIONE

I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
L'aggressione
«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

 
Nel nordbarese
Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

 
Denunciata una terza persona
Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

 
La tragedia
Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

 
Criminalità
Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

 
L'episodio il 2 agosto
Canosa, picchiano un disabile ad una festa: arrestato 19enne

Canosa, branco picchia un disabile ad una festa: arrestato 19enne

 
Il caso
Trani, è caos per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

Trani, è caos per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

 
Nel centro storico
Andria, scoperto "taxi della cocaina": arrestato pusher

Andria, scoperto "taxi della cocaina": arrestato pusher

 
Il lavoro oltreoceano
Fuga di cervelli, da Bisceglie negli Usa: le storie di un medico e un musicista

Fuga di cervelli, da Bisceglie negli Usa: le storie di un medico e un musicista

 
Paura nel nordbarese
Bisceglie, gambiano con sospetta tbc scappa dall'ospedale: rintracciato

Bisceglie, gambiano con sospetta tbc scappa dall'ospedale: rintracciato

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
LecceNel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
BariLo spettacolo
«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

 
BatI numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
BrindisiNel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
FoggiaIl caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 

i più letti

Parla un imprenditore

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Molti sono abusivi, non in regola con autorizzazioni e pagamenti

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Le casse comunali languono, ma come mai si fa poco per riempirle? Gli impianti pubblicitari, per esempio, sono cresciuti notevolmente in città ma molti di questi si sono scoperti abusivi, perché non a norma con licenze e pagamenti. La questione era stata già denunciata da tempo sulle pagine della Gazzetta, ed ora torna prepotentemente agli onori della cronaca, dopo un esposto redatto da un'azienda del settore, la Msg di Vincenzo Gentile. L'atto di diffida è stato inviato con pec al sindaco, all'intero consiglio comunale e agli uffici comunali di competenza: risulta molto dettagliato, anche perché fa leva sui documenti ricevuti lo scorso luglio dal Comune, relativi ai provvedimenti autorizzatori di tutti gli impianti pubblicitari. In discussione sono i cartelloni collocati lungo le aree dello svincolo comunale tra la sp Andria-Trani e la tangenziale, nonché tra la sp Andria-Bisceglie e la tangenziale.

“Il Comune di Andria con determinazione n.543 del 30 marzo 2009 – è scritto nella diffida a firma di Gentile – a seguito della presentazione di un progetto di riqualificazione di un'area da adibire a verde pubblico, ha concesso alla ditta Csa srl l'autorizzazione per la durata di 5 anni, alla installazione e alla relativa gestione di impianti pubblicitari da collocarsi nelle due aree in questione. La determina prevedeva espressamente la devoluzione al patrimonio comunale degli impianti allo scadere dell'autorizzazione, ragione per la quale a far data dal 30 marzo 2014, gli impianti pubblicitari oggetto della concessione sono divenuti di proprietà comunale. Dalla documentazione comunale non è dato riscontrare la presentazione di alcuna istanza di proroga da parte della ditta Csa srl. Pertanto, ad oggi gli impianti in questione sono da considerarsi abusivi”.

L'invito dell'imprenditore è ad entrare subito in azione per la rimozione degli impianti non in regola. “A tutt'oggi – continua Gentile nella sua diffida – a parte qualche notizia 'spot' diffusa dall'amministrazione andriese relativamente alla rimozione di impianti pubblicitari di proprietà di piccole aziende del settore, nessuna comunicazione è mai pervenuta ai nostri uffici, circa i provvedimenti intrapresi nei confronti della ditta Csa srl, che continua ad esporre indisturbata la propria pubblicità. A questo punto si diffida formalmente il comandane della polizia municipale a porre in essere entro e non oltre 15 giorni (a partire dal 19 marzo ndr), tutte quelle iniziative atte a sanzionare la ditta Csa per l'esposizione sine titolo e/o abusiva degli impianti indicati nella determina n.543 del 2009, nonché a ripristinare la legalità mediante il taglio o la copertura degli gli impianti stessi”. Allo stesso tempo si diffida il dirigente dell'ufficio Tributi a porre in essere tutte quelle iniziative atte a riscuotere i canoni concessori, nonché le imposte ed i tributi, eventualmente evasi. Tutto quanto esposto sarà anche inoltrato alla Procura della Corte dei Conti (per l'ingente danno erariale arrecato alla città di Andria) e alla Procura della Repubblica (per i reati di natura penale eventualmente configurabili)”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie