Lunedì 25 Marzo 2019 | 14:37

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Emergenza cinghiali nelle campagne della Bat

Emergenza cinghiali nelle campagne della Bat

 
La denuncia
Trani, darsena abbandonata come la barca da giorni affondata

Trani, darsena abbandonata come la barca da giorni affondata

 
La storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Il caso
Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

 
Parla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 
Il caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 
Analisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
È intervenuta la polizia
Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

 
Nel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
Casa Leopold
Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

 
Il Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 

Il Biancorosso

DOPO I 5 ANNI DI DASPO
La difesa dello steward della Turris"False accuse e tanta cattiveria"

La difesa dello steward della Turris
"False accuse e tanta cattiveria"

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaElezioni
Regionali Basiicata, ecco il nuovo Consiglio: ritorna Pittella, confermati 5 su 20

Regionali Basilicata, ecco il nuovo Consiglio: ritorna Pittella, confermati 5 su 20

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
HomeGli arresti
Palagianello, furti in casa: in manette 4 baby topi d'appartamento

Palagianello, furti in casa: in manette 4 baby topi d'appartamento

 
HomeL'inchiesta
La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

 
LecceA Casarano
Lecce, al Liceo Vannini sbarca la robotica: ecco la scuola del futuro

Lecce, al Liceo Vannini sbarca la robotica: ecco la scuola del futuro

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 
BatLa denuncia
Emergenza cinghiali nelle campagne della Bat

Emergenza cinghiali nelle campagne della Bat

 

L'attentato

Trani, incendio doloso in studio commerciale: avvertimento?

L'episodio si è verificato nella notte tra mercoledì e giovedì in via Firenze

Trani, incendio doloso in studio commerciale: avvertimento?

TRANI - Le indagini del commissariato di pubblica sicurezza non si fermano, e questo è il primo episodio di rilievo di cui si occuperà, molto attivamente, il neo dirigente della Polizia di Stato di Trani, Francesco Triggiani, oggi al quarto giorno di lavoro alla guida della struttura di via Sant’Annibale Maria di Francia.

Gli agenti dovranno accertare che il principio di incendio, verificatosi nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi in via Firenze, sia effettivamente di origine dolosa, come sembra, e di conseguenza individuare gli eventuali responsabili di un atto che potrebbe ritenersi, se confermata l’ipotesi del dolo, di matrice estorsiva o ritorsiva.

A quanto si è appreso, ignoti avrebbero cosparso la porta d’ingresso di uno studio commerciale, al piano rialzato di quello stabile, con del liquido infiammabile che avrebbero fatto penetrare all’interno di quell’appartamento anche attraverso la fessura tra porta e pavimento.

Le fiamme sono divampate immediatamente, ma hanno procurato danni limitati soprattutto grazie al tempestivo arrivo dei Vigili del fuoco, allertati dei residenti che, ben presto, avrebbero respirato l’odore acre e del fumo che saliva verso i piani superiori. In poco tempo molti di loro sono scesi in strada, alcuni in pigiama e pantofole, comprese alcune mamme con i loro piccoli in braccio, avvolti da coperte.

Solo quando l’incendio è stato spento e i pompieri hanno verificato l’assenza di ulteriori potenziali pericoli per la pubblica incolumità, tutti hanno fatto ritorno nelle loro abitazioni e ripreso a dormire serenamente dopo il forte spavento.

La presenza di una volante della Polizia sul posto, peraltro, lasciava intendere che le cause del rogo non fossero accidentali, ma di altra natura, e a questo punto sarà proprio l’indagine del commissariato a cercare di fare luce sull’episodio.

Allo stato si sarebbe in presenza di un possibile avvertimento ad una persona, riconducibile per parentela a quello studio, presso il quale potrebbe anche collaborare, che in passato potrebbe avere avuto frequentazioni e, magari, problemi con esponenti della malavita locale.

Quello che potrebbe essere molto più che un suo omonimo, infatti, figura fra i nomi di un’importante operazione che proprio il commissariato di Trani, nel 2008 portò a termine, sgominando un sodalizio dedito allo spaccio della droga fra foggiano e Nordbarese. La Procura di Trani dispose venticinque ordinanze di custodia cautelare, una delle quali riguardò proprio il possibile obiettivo dell’atto incendiario dell’altra notte.

Dunque, fra vecchie ruggini ed un eventuale debito non onorato, potrebbe essere scattata l’azione punitiva. Massimo, comunque, è il riserbo nell’attesa di eventuali, ulteriori sviluppi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400