Sabato 17 Agosto 2019 | 17:33

NEWS DALLA SEZIONE

I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
L'aggressione
«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

 
Nel nordbarese
Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

 
Denunciata una terza persona
Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

 
La tragedia
Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

 
Criminalità
Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

 
L'episodio il 2 agosto
Canosa, picchiano un disabile ad una festa: arrestato 19enne

Canosa, branco picchia un disabile ad una festa: arrestato 19enne

 
Il caso
Trani, è caos per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

Trani, è caos per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

 
Nel centro storico
Andria, scoperto "taxi della cocaina": arrestato pusher

Andria, scoperto "taxi della cocaina": arrestato pusher

 
Il lavoro oltreoceano
Fuga di cervelli, da Bisceglie negli Usa: le storie di un medico e un musicista

Fuga di cervelli, da Bisceglie negli Usa: le storie di un medico e un musicista

 
Paura nel nordbarese
Bisceglie, gambiano con sospetta tbc scappa dall'ospedale: rintracciato

Bisceglie, gambiano con sospetta tbc scappa dall'ospedale: rintracciato

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
LecceNel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
BariLo spettacolo
«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

 
BatI numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
BrindisiNel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
FoggiaIl caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 
PotenzaAll'ospedale San Carlo
Cc morto nel Potentino dopo incidente stradale, donati gli organi

Cc morto nel Potentino dopo incidente stradale, donati gli organi

 

i più letti

Il caso

Corato, libri come rifiuti: cancellato manifesto

Dietrofront dell'l'Asipu, la municipalizzata dei rifiuti che serve i comuni di Corato, Ruvo, Terlizzi e Minervino Murge, che aveva fatto passare l'equazione 'libro uguale rifiuto' con una campagna comuale di comunicazione

Corato, libri come rifiuti: cancellato manifesto

CORATO - Paese che vai, usanza che trovi. E parlando di libri, la saggezza popolare aumenta la sua veridicità. Un esempio? A distanza di soli 15 chilometri, infatti, un libro può diventare da una parte (leggi Corato) un rifiuto da mandare in discarica e dall'altra (leggi Trani e Bisceglie) può essere considerato un patrimonio di inestimabile valore.
Eh sì, a Corato, da alcuni giorni, una choccante campagna pubblicitaria commissionata dall'azienda locale che si occupa anche di raccolta differenziata di rifiuti, su enormi manifesti mette a confronto un modernissimo tablet con un un libro con le pagine ingiallite. Fuorviante il messaggio: «Preferisci i prodotti durevoli con minore impatto sull'ambiente. Produrre meno rifiuti è una tua scelta». Diverse, in realtà, sono state le interpretazioni date all’infelice slogan pubblicitario che, così come era prevedibile, ha scatenato una ridda di commenti, giustamente indignati. Tanto da indurre la stessa azienda a stendere un...velo pietoso sui manifesti incriminati. «Nessun attacco alla cultura», si sono giustificati ma, nel frattempo, hanno subito provveduto a coprire i messaggi negativi. Un libro, è risaputo ma è meglio ribadirlo, sia esso intonso o usato, letto e riletto, è comunque portatore di storie e di pensieri. Gettare un qualunque libro o semplicemente paragonarlo a pattume come la buccia di una pesca o un pacchetto di sigarette accartocciato significa gettare un pezzo di storia delle persone che lo hanno scritto o che lo hanno letto.

La riprova arriva sia dalla vicina città di Bisceglie dove l’associazione «Borgo Antico» propone uno «ScambiaLibro» per raccogliere vecchi tomi e volumi, sia da Trani dove il sindaco Amedeo Bottaro, più lungimirante dell'autore della campagna pubblicitaria coratina, ha invece pensato bene di recuperare e rilanciare il patrimonio librario attualmente in disuso e depositato presso la precedente sede della biblioteca comunale. E così, inviando una lettera a tutti i consiglieri comunali, ha sollecitato una raccolta fondi diffusa per ridare nuova vita a opere letterarie consumate dal tempo. Per tutelarle e tramandarle come scrigni affascinanti e intriganti, custodi di storie, trame, tempi, valori, tradizioni e luoghi. Chi legge è un privilegiato: leggere mille libri vuol dire vivere mille vite, sperimentare, conoscere, apprendere e confrontarsi con quella parte di mondo che non conosciamo ancora e che forse non conosceremo diversamente. Un invito alla lettura? Più che altro un monito rivolto agli innovativi comunicatori pubblicitari: per le prossime «campagne» invitate a leggere un libro piuttosto che a buttarlo. O al massimo invitate a regalarlo. Qualcuno lo accetterà e, forse, prima o poi lo leggerà. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie