Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 08:49

NEWS DALLA SEZIONE

La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccele indagini
Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
Brindisil'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Il caso

Corato, libri come rifiuti: cancellato manifesto

Dietrofront dell'l'Asipu, la municipalizzata dei rifiuti che serve i comuni di Corato, Ruvo, Terlizzi e Minervino Murge, che aveva fatto passare l'equazione 'libro uguale rifiuto' con una campagna comuale di comunicazione

Corato, libri come rifiuti: cancellato manifesto

CORATO - Paese che vai, usanza che trovi. E parlando di libri, la saggezza popolare aumenta la sua veridicità. Un esempio? A distanza di soli 15 chilometri, infatti, un libro può diventare da una parte (leggi Corato) un rifiuto da mandare in discarica e dall'altra (leggi Trani e Bisceglie) può essere considerato un patrimonio di inestimabile valore.
Eh sì, a Corato, da alcuni giorni, una choccante campagna pubblicitaria commissionata dall'azienda locale che si occupa anche di raccolta differenziata di rifiuti, su enormi manifesti mette a confronto un modernissimo tablet con un un libro con le pagine ingiallite. Fuorviante il messaggio: «Preferisci i prodotti durevoli con minore impatto sull'ambiente. Produrre meno rifiuti è una tua scelta». Diverse, in realtà, sono state le interpretazioni date all’infelice slogan pubblicitario che, così come era prevedibile, ha scatenato una ridda di commenti, giustamente indignati. Tanto da indurre la stessa azienda a stendere un...velo pietoso sui manifesti incriminati. «Nessun attacco alla cultura», si sono giustificati ma, nel frattempo, hanno subito provveduto a coprire i messaggi negativi. Un libro, è risaputo ma è meglio ribadirlo, sia esso intonso o usato, letto e riletto, è comunque portatore di storie e di pensieri. Gettare un qualunque libro o semplicemente paragonarlo a pattume come la buccia di una pesca o un pacchetto di sigarette accartocciato significa gettare un pezzo di storia delle persone che lo hanno scritto o che lo hanno letto.

La riprova arriva sia dalla vicina città di Bisceglie dove l’associazione «Borgo Antico» propone uno «ScambiaLibro» per raccogliere vecchi tomi e volumi, sia da Trani dove il sindaco Amedeo Bottaro, più lungimirante dell'autore della campagna pubblicitaria coratina, ha invece pensato bene di recuperare e rilanciare il patrimonio librario attualmente in disuso e depositato presso la precedente sede della biblioteca comunale. E così, inviando una lettera a tutti i consiglieri comunali, ha sollecitato una raccolta fondi diffusa per ridare nuova vita a opere letterarie consumate dal tempo. Per tutelarle e tramandarle come scrigni affascinanti e intriganti, custodi di storie, trame, tempi, valori, tradizioni e luoghi. Chi legge è un privilegiato: leggere mille libri vuol dire vivere mille vite, sperimentare, conoscere, apprendere e confrontarsi con quella parte di mondo che non conosciamo ancora e che forse non conosceremo diversamente. Un invito alla lettura? Più che altro un monito rivolto agli innovativi comunicatori pubblicitari: per le prossime «campagne» invitate a leggere un libro piuttosto che a buttarlo. O al massimo invitate a regalarlo. Qualcuno lo accetterà e, forse, prima o poi lo leggerà. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie