Domenica 20 Ottobre 2019 | 19:02

NEWS DALLA SEZIONE

Alla stazione
Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

 
L'incidente
Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

 
Il caso
Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

 
L'inchiesta
Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

 
La viabilità in centro
Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

 
Danza
«Libero Corpo»: a Bisceglie Regione Puglia finanzia corso di formazione per danzatori professionisti

«Libero Corpo»: a Bisceglie Regione Puglia finanzia corso di formazione per danzatori professionisti

 
nel nordbarese
Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

 
l'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
Nel Nordbarese
Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa visita
Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

 
Newsweeksu corso Vittorio Emanuele
A Bari spunta una giostra dell’800 per combattere la Sma

A Bari spunta una giostra dell’800 per combattere la Sma

 
PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

Il fenomeno

Barletta, picchi di biossido di azoto: non c'è spiegazione

In alcuni giorni la presenza nell'aria è particolarmente alta

Barletta, picchi di biossido di azoto: non c'è spiegazione

«E gli sforamenti dei valori di biossido di azoto continuano senza che qualcuno si degni di spiegarne le ragioni». Daniele Cascella, regista, ambientalista, torna sul fenomeno ricorrente segnalato dalla centralina Arpa (Agenzia regionale per la prevenzione e la protezione dell’ambiente) collocata in via Trani: «Credo sia il caso di ritornare sulla pubblicazione (Gazzetta del 13 gennaio scorso) della mia segnalazione degli sforamenti dei valori di legge del gas tossico NO2 (biossido d'azoto) rilevati nella Centralina Arpa collocata in via Trani. In quella occasione riportavo i dati degli sforamenti che si susseguono da dicembre 2018 alternati a periodi in cui tali livelli di biossido di azoto sono considerati a livello "normale" al pari delle altre città pugliesi». «Purtroppo - aggiunge Cascella - ciò è avvenuto ancora. Gli ultimi sforamenti del valore di legge del biossido di azoto (pari a 200 µg/m³, milligrammi per metro cubo), utilizzando il parametro di valutazione del massimo giornaliero, sono avvenuti il 19 gennaio (224 µg/m³ ) e il 21 gennaio (202 µg/m³). In quest’ultimo giorno, è significativo indicare che il secondo valore più alto di biossido di azoto rilevato in tutta la Puglia è quello di Andria pari a 114 µg/m³ ovvero quasi la metà di quello constatato a Barletta. Questo avviene anche negli altri giorni in cui si supera il valore di legge: il distacco è enorme».
Conclusione: «Perché l'Arpa non spiega quel che avviene? Quali sono i valori negli altri orari? Tali valori in quel determinato giorno sono costantemente alti o occasionali? Non dimentichiamo di aggiungere che in molti giorni la nostra città è pervasa da un odore nauseabondo la cui origine è misteriosa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie