Martedì 20 Agosto 2019 | 03:39

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza ammorba la città, cittadini si chiudono in casa. Sindaco: sono criminali

 
Il furto
Barletta, ruba monete dalla cassetta delle offerte: arrestato

Barletta, ruba monete in chiesa dalla cassetta delle offerte: arrestato

 
Cervelli in fuga
Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

 
In Sicilia
Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

 
L'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 
I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
L'aggressione
«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

 
Nel nordbarese
Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

 
Denunciata una terza persona
Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

 
La tragedia
Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

 
Criminalità
Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa protesta
Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

 
LecceMalendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
MateraDopo il rogo
Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

 
PotenzaIl caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 
BariIl restyling
Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

 
BatIl caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza ammorba la città, cittadini si chiudono in casa. Sindaco: sono criminali

 
FoggiaGiovani e la musica
La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

 
BrindisiAtti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 

i più letti

Dalla Regione

Trani, fondi per il recupero del giardino Antonacci-Telesio

La regione aveva messo a disposizione 200mila euro con un bando: Trani se n'è portata a casa 180mila

Trani, fondi per il recupero del giardino Antonacci-Telesio

L’intero plafond che la Regione aveva messo a disposizione dei comuni era di 200.000 euro: Trani ne ha portati a casa 180.000, lasciando i restanti 20.000 ad Oria e tagliando fuori tutte le altre 43 città che avevano partecipato al bando.
Un cappotto vero e proprio, dal punto di vista amministrativo, quello che l’amministrazione comunale del sindaco Amedeo Bottaro ha messo a segno con il finanziamento ottenuto per il «Percorso di tutela e valorizzazione del giardino Antonacci-Telesio», in via Pozzo piano e nell’omonimo quartiere.
All’importo del finanziamento, richiesto e ottenuto, di 180.000 euro, si aggiungono i 17.175 euro del cofinanziamento comunale, per un totale di 197.175 euro, cui si devono aggiungere gli altri 56.000 già portati a casa per i primi interventi sul giardino e, soprattutto, la messa in sicurezza del muro di cinta dell’area verde comunale del quartiere di Pozzo piano: il totale, dunque, è 253.175 euro.


Quando sarà disponibile un nuovo bando regionale, Trani vi si candiderà ancora per dare inizio anche ai lavori di ristrutturazione della villa che si trova nel cuore dello stesso giardino il, quale intanto è già stato oggetto di visite di migliaia di cittadini e, soprattutto lo scorso Natale, di un allestimento pregevole, fra presepe luminarie, a cura dell’associazione Trani soccorso, cui l’Assessorato all’ambiente ha delegato la custodia del bene.
Giardino Antonacci-Telesio, che si colloca tra via Pozzo Piano, Corso Don Luigi Sturzo e via Tolomeo, è una porzione di terreno rettangolare di circa un ettaro di estensione. La percezione dall’esterno è quella di una rigogliosa area a carattere boschivo, che si apre all’interno con percorsi sinuosi tipici del giardino ottocentesco.
L’intervento prevede due ambiti di azione, rispettivamente per la tutela e valorizzazione del luogo. Per quanto concerne la tutela, questi gli interventi previsti: mappatura e catalogazione delle essenze arboree e arbustive; catalogazione dei reperti edili; circoscrizione e interdizione delle aree pericolose; definizione e realizzazione di percorsi accessibili; arredo urbano sostenibile; potatura ed eliminazione delle specie arbustive e arboree pericolose per i manufatti edili. La valorizzazione comprende la realizzazione di cartellonistica generale, con mappa e percorsi, nonché di un percorso botanico-architettonico didattico accessibile.


«È intenzione dell’amministrazione continuare a bonificare e mantenere il programma di aperture del giardino - si legge nel progetto approvato -, per la fruizione continuativa e costante della collettività. Gli interventi sono finalizzati al recupero del bene ed al suo utilizzo pieno come parco, allo scopo di favorirne la riqualificazione, nonché la fruizione da parte della città ed in particolare dei residenti del quartiere dove lo stesso è ubicato».
Fermo il convincimento del fatto che «il giardino costituisce per la città “vera ricchezza territoriale”, e va attivamente conservato sotto ogni profilo di pianificazione. Ciò avendo consapevolezza che, nel contesto in cui ricade, “attivamente conservare” (la “tutela” in senso positivo) significa anche valorizzare in modo diretto il popoloso quartiere e, in modo indiretto, l’intera comunità. In prospettiva, l’area offre, grazie alla presenza di specie arboree antiche e pertanto di pregio, la possibilità di istituire un orto botanico e di essere un centro di conservazione della biodiversità, all’interno della città».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie