Martedì 23 Aprile 2019 | 00:19

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

Aveva 30 anni

Andria saluta Teresa, «anima bella» divorata dal cancro

Teresa Calvano aveva creato una pagina Facebook per raccontare il suo dramma col sorriso. E realizzava turbanti per camuffare la caduta dei capelli

Andria saluta Teresa, «anima bella» divorata dal cancro

Il «mostro» continua a mietere vittime. Il cancro ha colpito ancora e ci ha privato di una «anima bella», come quella di Teresa Calvano. Aveva chiamato «Anime belle», infatti, la sua pagina Facebook, una pagina che aveva creato nella sua lunga e faticosa battaglia contro il male.
A tutti raccontava la sua storia come se fosse una semplice favoletta. Ma questa volta non c'è stato il lieto fine, perché all'età di 30 anni l'osteosarcoma l'ha sottratta all'amore terreno. Dispensava sempre sorrisi e il suo grandissimo amore per la vita le dava una forza che trasmetteva energia positiva.


Era diventata un punto di riferimento per tutti i malati, ma anche per i tanti giovani andriesi. Aveva migliaia di follower sui social e aveva trasformato la sua malattia in una opportunità: realizzava i turbanti per camuffare le cadute di capelli e con il danaro raccolto sosteneva l'associazione “Onda d'urto” sulla ricerca per le cause scatenanti dei tumori in città.
Nel suo ultimo post del 31 dicembre, raccontava la sua immensa gioia di poter ancora festeggiare con le sue due famiglie: quella di sangue che l'ha sempre supportata, e quella del web che oggi la piange con i tantissimi commenti. La morte di Teresa non è una sconfitta ma siamo certi che il suo coraggio e i suoi sorrisi saranno d’esempio per tanti altri malati.
L'ultimo saluto a Teresa oggi, venerdì 11 gennaio, alle 16.30, nella chiesa della Santissima Trinità.
La terra le sia lieve.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400