Martedì 22 Gennaio 2019 | 16:15

NEWS DALLA SEZIONE

Per le attività commerciali
Andria, caso gazebo: manca il parere della Sovrintendenza

Andria, caso gazebo: manca il parere della Sovrintendenza

 
Truffa aggravata
Barletta: chiedeva soldi per riviste del corpo, arrestato falso finanziere

Barletta: chiedeva soldi per riviste del corpo, arrestato falso finanziere

 
problemi alla viabilità
Trani, le strade cittadine tra degrado e incuria

Trani, le strade cittadine tra degrado e incuria

 
Nel Nordbarese
Trinitapoli, duello a colpi di pistola in strada, un morto e un ferito

Trinitapoli, sparatoria da Far West in strada, un morto e un ferito

 
Agricoltura beffata
Canosa, così si spreca l'acqua della diga Capaciotti

Canosa, così si spreca l'acqua della diga Capaciotti

 
Inchiesta da Lecce
Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

Trani, arrestati due magistrati: processi venduti per soldi e diamanti. 
Imprenditore: così pagai milioni

 
Dalla Regione
Trani, fondi per il recupero del giardino Antonacci-Telesio

Trani, fondi per il recupero del giardino Antonacci-Telesio

 
Ambiente
Barletta, strani picchi di biossido d'azoto nell'aria

Barletta, strani picchi di biossido d'azoto nell'aria

 
Monitoraggio Caritas
Trani, padri separati non arrivano a fine mese

Trani, padri separati non arrivano a fine mese

 
Sulla SS16 bis
Corriere della droga fermato dai cc a Trani: hashish nascosto nel parafango

Corriere della droga fermato dai cc a Trani: hashish nascosto nel parafango

 
A Barletta
Donò rene al genero per salvarlo: il gesto compie 20 anni

Donò rene al genero per salvarlo: il gesto compie 20 anni

 

Multe per i trasgressori

Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

Il primo cittadino del comune ha emanato l'ordinanza: 500 euro di sanzioni per i furbetti

Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

È stata emessa dal sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, un’ordinanza anti-botti, con sanzioni fissate fino a 500 euro per i trasgressori e la sospensione di 10 giorni per gli esercenti. Fino al 7 gennaio vigerà il divieto di vendita, in forma ambulante, di ogni tipo di fuochi d’artificio ascrivibili alla categoria IV e V, in particolare di materiale che abbia effetto scoppiante, crepitante o fischiante, tipo raudi o petardi. Il divieto riguarda anche l’utilizzo di ogni tipo di fuoco d’artificio in luogo pubblico e anche in luogo privato ove possano verificarsi ricadute su luoghi pubblici o privati appartenenti a terzi non consenzienti.


L’ordinanza vieta inoltre di cedere a qualsiasi titolo, usare o portare con sé, nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, materiale esplodente, di qualsiasi categoria, ai minori di 18 anni e privi della carta d’identità. Ai minori di 14 anni sono altresì vietati: l’acquisto, la detenzione e l’utilizzo dei fuochi di artificio di cui alla Categoria V D/E. Tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, non potranno consentirne a chiunque l’uso per la effettuazione degli spari vietati. “Raccomando a tutti il rispetto dell’ordinanza e facciamo appello al buon senso dei cittadini - dice il sindaco - sappiamo bene che in tutta Italia si registrano ogni anno molti feriti, se non addirittura vittime, a causa di botti molto pericolosi. Evitiamo di farci del male da soli, di arrecare danno agli altri e al patrimonio pubblico e privato. Ricordo che i botti, inoltre, turbano l’incolumità psico-fisica degli animali, terrorizzati dai boati. Chiedo agli esercenti di vigilare affinché i minori non facciano uso o detengano materiali esplodenti ed alle forze di polizia di vigilare affinché si possano evitare incidenti e si preservi l’incolumità di tutti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400