Lunedì 22 Aprile 2019 | 00:53

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Multe per i trasgressori

Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

Il primo cittadino del comune ha emanato l'ordinanza: 500 euro di sanzioni per i furbetti

Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

È stata emessa dal sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, un’ordinanza anti-botti, con sanzioni fissate fino a 500 euro per i trasgressori e la sospensione di 10 giorni per gli esercenti. Fino al 7 gennaio vigerà il divieto di vendita, in forma ambulante, di ogni tipo di fuochi d’artificio ascrivibili alla categoria IV e V, in particolare di materiale che abbia effetto scoppiante, crepitante o fischiante, tipo raudi o petardi. Il divieto riguarda anche l’utilizzo di ogni tipo di fuoco d’artificio in luogo pubblico e anche in luogo privato ove possano verificarsi ricadute su luoghi pubblici o privati appartenenti a terzi non consenzienti.


L’ordinanza vieta inoltre di cedere a qualsiasi titolo, usare o portare con sé, nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, materiale esplodente, di qualsiasi categoria, ai minori di 18 anni e privi della carta d’identità. Ai minori di 14 anni sono altresì vietati: l’acquisto, la detenzione e l’utilizzo dei fuochi di artificio di cui alla Categoria V D/E. Tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, non potranno consentirne a chiunque l’uso per la effettuazione degli spari vietati. “Raccomando a tutti il rispetto dell’ordinanza e facciamo appello al buon senso dei cittadini - dice il sindaco - sappiamo bene che in tutta Italia si registrano ogni anno molti feriti, se non addirittura vittime, a causa di botti molto pericolosi. Evitiamo di farci del male da soli, di arrecare danno agli altri e al patrimonio pubblico e privato. Ricordo che i botti, inoltre, turbano l’incolumità psico-fisica degli animali, terrorizzati dai boati. Chiedo agli esercenti di vigilare affinché i minori non facciano uso o detengano materiali esplodenti ed alle forze di polizia di vigilare affinché si possano evitare incidenti e si preservi l’incolumità di tutti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400