Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 08:15

NEWS DALLA SEZIONE

La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Ignorata dall'amministrazione

Canosa: villa comunale nel degrado, lavori dimenticati

L'area destinata al verde pubblico è in stato di abbandono da anni

Canosa: villa comunale nel degrado, lavori dimenticati

Là dove c’era, fino a qualche settimana fa, una buca profonda, coperta da un telo di plastica con acqua stagnate, habitat ideale per zanzare ed altri insetti, ora vi è una estensione di terra colorata e di pietrisco. La situazione precedente rappresentava il risultato di un intervento avviato e mai portato a termine, dopo l’abbattimento di una casetta, ove si ritrovavano gli anziani che frequentavano la villa comunale; quella attuale è la rappresentazione plastica di quanta differenza vi è fra gli annunci dell’amministrazione pentastellata, guidata da Roberto Morra, e la effettiva esecuzione delle opere sbandierate. La celerità nel ricolmare la enorme fossa e la dinamicità delle maestranze impegnate inducevano, qualche settimana fa, a pensare che era veramente giunto il momento dell’atteso giro di boa in ordine ad una differente attenzione intorno alla villa comunale, che richiede da anni interventi di riqualificazione.

Ma si è trattato di un fuoco di paglia. Pochi giorni di impegno e poi tutto è ritornato nella indifferenza di sempre. Allo stato di abbandono nel quale versa, da anni, la centralissima area a verde pubblico. Al quale non si pone ancora rimedio. Una villa comunale ben curata continua, purtroppo, ad essere soltanto un pio desiderio per i canosini. Viene ignorato, fra l’altro, che è un indicatore della qualità della vita e del grado di civiltà della comunità residente per i forestieri che vengono a Canosa per visitare i contigui monumenti, fra i quali la Cattedrale di San Sabino ed il Mausoleo di Boemondo. La villa comunale è, come si suol dire, il biglietto da visita della città. Ed è per questo che la gente si chiede: quando la valorizzazione dell’area a verde pubblico diventerà un concreto impegno di coloro che amministrano la cosa pubblica?

E l’incuria è così percettibile che è sufficiente osservare lo stato di abbandono nel quale versano i giochini dei bambini, che aspettano da mesi di essere riparati e che rimangono inutilizzabili solo perché l’amministrazione comunale non provvede a sistemarli. Perciò i genitori o i nonni non sanno dove accompagnare i piccoli per farli giocare ed i bambini rimangono, ancor di più, seduti davanti al televisore. Lo stato di degrado è visibile ad occhio nudo: aiuole che continuano ad essere piccole lande desolate, rettangoli di terra incolta, che fanno a cazzotti con le importanti schegge monumentali che al loro interno accolgono, testimonianze del glorioso passato della città; deiezioni di cani sparse dappertutto; viali sconnessi e manto di asfalto malridotto, che mettono a rischio la incolumità di coloro che li attraversano; residui dei bivacchi serali dei soliti incivili, che non mancano mai. Quanto tempo, ci si interroga, bisogna aspettare ancora per dare decoro alla intera area ed invertire la marcia?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie