Giovedì 18 Aprile 2019 | 23:05

NEWS DALLA SEZIONE

Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 
Il punto
«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

il ritrovamento

Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

La scoperta ha tenuto il porto bloccato

Bisceglie, sub trova ordigno bellico e lo consegna

Si è presentato dietro la porta dell’Ufficio Locale Marittimo, inconsapevole di avere tra le mani un proiettile inesploso risalente alla seconda guerra mondiale, rischiando di far saltare tutto e tutti in aria. Per fortuna però ciò che era stato erroneamente ritenuto un probabile reperto archeologico, osservato e maneggiato con disinvoltura, era in realtà un ordigno bellico.
Erano, infatti, circa le 10 ieri mattina quando un giovane pescatore subacqueo biscegliese, mentre era intento a pescare polpi tra gli scogli del molo di ponente, ha rinvenuto la bomba d’aereo di piccole dimensioni, e l’ha scambiato come oggetto di valore. Quindi l’ha trasportato alla riva e si è recato in buona fede presso l’ufficio della guardia costiera ubicato in via Trieste, sulle mura aragonesi che si affacciano sul porto per mostrare e consegnare l’oggetto (ovvero l’ordigno) adagiandolo su un muretto adiacente. I militari, appena si sono accorti del pericolo hanno provveduto ad evacuare la zona e a bloccare la circolazione viaria.


Subito dopo è stato richiesto l’intervento degli artificieri del Nucleo Sdai della Marina Militare di Taranto per le operazioni di rimozione del proiettile e per le operazioni di brillamento ad alcune miglia di distanza dal centro abitato. Sul posto anche i carabinieri della locale Tenenza.
Il caso non è l’unico negli ultimi anni. Ma riporta ancora un volta di attualità la necessità urgente di effettuare capillari interventi di bonifica capillare dei fondali marini antistanti alla litoranea di Bisceglie, che celano ancora decine di residuati bellici inesplosi, scaricati in mare Adriatico ed in particolare nelle acque del tratto tra Molfetta e Bisceglie sul finire della guerra. Intanto il “solerte” pescatore è incorso nella violazione della legge in materia, che obbliga chiunque trovi o peschi con le reti lo sgradito ordigni a segnalarlo alla guarda costiera e ad allontanarsi dallo stesso, in quanto dato il deterioramento causato dalla salsedine potrebbe farlo esplodere all’improvviso

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400