Lunedì 22 Ottobre 2018 | 22:43

NEWS DALLA SEZIONE

Alla chiusura
Rapinano banca a Barletta: sfondano ingresso con furgone e fuggono

Barletta, rapinatori assaltano banca sfondando la vetra...

 
A Bisceglie
Sicurezza, chiude Teatro Garibaldi, polemica ritardi nei lavori

Sicurezza, chiude Teatro Garibaldi, polemica ritardi ne...

 
Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Il prodigio
Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegico

Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegic...

 
Presi dalla Polizia
Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in s...

 
la tragedia di Andria
Scontro treni, il gup chiama in causail Ministero e la Ferrotramviaria

Scontro treni, gup chiama in causa il Ministero e la Fe...

 
Il caso
Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito...

 
Il convegno
Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurez...

 
Il bilancio
Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

 
La strage
Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Ad Andria
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Mur...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

L'inaugurazione

Barletta, ex distilleria diventa laboratorio urbano per giovani

È nato il G.O.S. (Giovani Open Space). Il sindaco Cannito: «Da qui parte la crescita economica e culturale della città»

Barletta, ex distilleria diventa laboratorio urbano per giovani

Inaugurato ufficialmente il laboratorio urbano di Barletta «Gos - Giovani Open Space», all’interno dell’immobile comunale ubicato nell’ex distilleria in viale Marconi, affidato ad una Ast composta da Soundiff – Diffrazioni Sonore Soc. Coop. (capofila), l’Associazione Cultura e Musica G. Curci, l’Associazione Eclettica Cultura dell’Arte, il Teatro dei Borgia e Rigenera.
Alla presenza dell’europarlamentare Elena Gentile, dei senatori della repubblica Assuntela Messina e Dario Damiani, del sindaco Cosimo Cannito, del consigliere regionale Ruggiero Mennea, dell’assessore alla Cultura Michele Ciniero e della dirigente di settore Santa Scommegna, la responsabile dell’Ats Rita Lamonaca ha presentato il progetto di gestione del Gos che mette a disposizione della città auditorium, sale d’incisione, aule didattiche, laboratori e aree ristoro.
«Questo luogo desta in me la memoria di quello che era un tempo, ha dichiarato il sindaco Cannito, perché i suoi muri sono ancora intrisi dell'odore di carrubo,  utilizzato quando qui c'era la distilleria. Poi c'è stato l'abbandono e il degrado fino a quando, grazie al progetto “Bollenti Spiriti” il sito non fu recuperato e riqualificato. Ma dopo un altro periodo in cui questo luogo è rimasto ancora una volta un guscio vuoto ora è giunto il momento della rinascita definitiva. Voglio ringraziare coloro che oggi hanno permesso tutto ciò e auguro loro buon lavoro e buona fortuna».
«Da qui – ha concluso il primo cittadino - partirà la crescita culturale ed economica della città. Abbiamo grandi progetti per questa zona e per questa maglia urbanistica che comprende tutto il resto dell'area della ex distilleria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400