Mercoledì 24 Aprile 2019 | 12:07

NEWS DALLA SEZIONE

Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
LecceTap e Poseidon
Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

 
BariApprovato dal Ministero
Teatro Petruzzelli a Bari, ok al Piano di risanamento

Teatro Petruzzelli a Bari, ok al Piano di risanamento

 
BrindisiSventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
BatBotta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 

L'inaugurazione

Barletta, ex distilleria diventa laboratorio urbano per giovani

È nato il G.O.S. (Giovani Open Space). Il sindaco Cannito: «Da qui parte la crescita economica e culturale della città»

Barletta, ex distilleria diventa laboratorio urbano per giovani

Inaugurato ufficialmente il laboratorio urbano di Barletta «Gos - Giovani Open Space», all’interno dell’immobile comunale ubicato nell’ex distilleria in viale Marconi, affidato ad una Ast composta da Soundiff – Diffrazioni Sonore Soc. Coop. (capofila), l’Associazione Cultura e Musica G. Curci, l’Associazione Eclettica Cultura dell’Arte, il Teatro dei Borgia e Rigenera.
Alla presenza dell’europarlamentare Elena Gentile, dei senatori della repubblica Assuntela Messina e Dario Damiani, del sindaco Cosimo Cannito, del consigliere regionale Ruggiero Mennea, dell’assessore alla Cultura Michele Ciniero e della dirigente di settore Santa Scommegna, la responsabile dell’Ats Rita Lamonaca ha presentato il progetto di gestione del Gos che mette a disposizione della città auditorium, sale d’incisione, aule didattiche, laboratori e aree ristoro.
«Questo luogo desta in me la memoria di quello che era un tempo, ha dichiarato il sindaco Cannito, perché i suoi muri sono ancora intrisi dell'odore di carrubo,  utilizzato quando qui c'era la distilleria. Poi c'è stato l'abbandono e il degrado fino a quando, grazie al progetto “Bollenti Spiriti” il sito non fu recuperato e riqualificato. Ma dopo un altro periodo in cui questo luogo è rimasto ancora una volta un guscio vuoto ora è giunto il momento della rinascita definitiva. Voglio ringraziare coloro che oggi hanno permesso tutto ciò e auguro loro buon lavoro e buona fortuna».
«Da qui – ha concluso il primo cittadino - partirà la crescita culturale ed economica della città. Abbiamo grandi progetti per questa zona e per questa maglia urbanistica che comprende tutto il resto dell'area della ex distilleria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400