Lunedì 22 Ottobre 2018 | 05:03

NEWS DALLA SEZIONE

Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Il prodigio
Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegico

Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegic...

 
Presi dalla Polizia
Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in s...

 
la tragedia di Andria
Scontro treni, il gup chiama in causail Ministero e la Ferrotramviaria

Scontro treni, gup chiama in causa il Ministero e la Fe...

 
Il caso
Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito...

 
Il convegno
Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurez...

 
Il bilancio
Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

 
La strage
Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Ad Andria
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Mur...

 
Il caso
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Sulla Corato-Altamura
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salv...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Tappa a Margherita di Savoia

Giro del mondo in bici a 81 anni: «Una profezia dice che vivrò fino a 100»

La storia del polacco Janus River, ha iniziato il viaggio nel 2000, conta di arrivare a Pechino

Giro del mondo in bici a 81 anni: «Una profezia dice che vivrò fino a 100»

Ha fatto tappa prima a Zapponeta come ultimo centro della provincia di Foggia, e successivamente a Margherita di Savoia (prima delle tre tappe programmate nella Bat) l’81enne cicloviaggiatore Janus River, nato in Polonia da padre polacco e madre russa. E nel suo giro del mondo l’anziano cicloamatore ama raccontare la sua storia: a 28 anni scappò dalla Polonia a causa del regime comunista, recandosi in Egitto, vi rimase per un breve soggiorno e poi si trasferì, nel 1978, in Italia, a Roma, dove ha lavorato fino a quando nel 2000 decise di intraprendere un viaggio con la sua inseparabile bicicletta per il mondo con l’obiettivo di raggiungere Pechino, in Cina, nel 2023 all’età di 91 anni.
«Voglio portare a termine il mio giro del mondo in bici» ha detto Janus River «rispettando la profezia fatta da un vecchio monaco buddista, quando ero in Cambogia: mi svelò che avrei vissuto fino a compiere 100 anni. Tutto ciò ha alimentato ancor di più la mia voglia di intraprendere questo grande viaggio» che in parte fa con i propri risparmi e per il resto affidandosi alla generosità delle persone. Janus River ha annunciato che alla sua morte donerà 5 dollari a ciascuno dei 50mila bambini orfani russi.
L’ottantunenne cicloamatore percorre di media 15 chilometri al giorno, visitando grandi e piccoli centri abitativi. «Prima di arrivare in un posto» ha aggiunto «cerco sempre una struttura che mi ospiti a titolo gratuito, anche se preferisco dormire in sacco a pelo all’aperto, mentre la colazione e il pranzo mi vengono offerti da chi mi conosce o riconosce». A Zapponeta Janus River è stato accolto dal sindaco Vincenzo D’Aloisio, che ha provveduto a trovargli un posto dove dormire e rifocillarsi. A Margherita di Savoia, invece, è stato in un primo momento accolto dal presidente della cooperativa di comunità «Margherita» Salvatore Giannino, e successivamente dall’amministratore delegato della società Terme, Marina Lalli, che lo ha ospitato nell’albergo Terme. «E’ stato un piacere accogliere e ospitare mister Janus River da noi a Margherita di Savoia» ha dichiarato l’amministratore delegato della società Terme «in una tappa del suo lungo e interessante viaggio per il mondo, che in questi giorni sta toccando la nostra Puglia”. Il ciclo-viaggiatore russo-polacco è giunto in Puglia dopo aver percorso le strade di altre 15 regioni. Nella provincia di Foggia ha visitato ben 21 Comuni, mentre nella Bat sta visitando i tre centri costieri. Successivamente passerà nelle province di Bari, Brindisi e Lecce. «Mi trovo bene in Puglia, mi piace questa regione» ha detto prima di ripartire «mi piace molto la cucina locale, soprattutto le orecchiette».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400