Venerdì 26 Aprile 2019 | 11:39

NEWS DALLA SEZIONE

Nessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
L'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
GdM.TVNel barese
Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
PotenzaÈ ancora minorenne
Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

 
LecceIl provvedimento
Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

 
FoggiaNel foggiano
Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: morto cittadino straniero

Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: muore carbonizzato 26enne gambiano
Salvini: «Via grandi insediamenti»

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

il fenomeno

Gioco d’azzardo
dati allarmanti in città

Trani ha il primato nella bat Nel 2017 si sarebbe speso circa mille euro pro capite

 Gioco d’azzardo dati allarmanti in città

di Nico Aurora

TRANI - Se la tendenza dovesse confermarsi, la spesa complessiva media per il gioco dei cittadini di Trani, nel 2017, sarà stata pari alla metà dell’intero bilancio preventivo 2018 del Comune di Trani.

Allo stato, i dati ufficiali parlano di 60 milioni di euro nei primi sei mesi, destinati molto probabilmente a raddoppiarsi nel secondo semestre.

la statistica I numeri vengono da una statistica diffusa nei giorni scorsi dal «Sole 24 Ore», che ha raccolto i dati dell’Agenzia delle dogane e monopoli e le cifre relative al gioco in tutti i comuni d’Italia, provincia per provincia, nei primi sei mesi del 2017.

Nella Barletta-Andria-Trani il primato è proprio di Trani, unica città a sfondare la soglia psicologica dei 1000 euro spesi mediamente pro capite: la cifra esatta è 1062,16 euro, per un totale di 59.561.822,93 euro.

Le vincite sono state definite in 47.781.309,81 euro. Vi è, dunque, un gap di circa 12mila euro fra uscite ed entrate e, per quanto riguarda le cifre pro capite, a fronte dei mille euro spesi, ne sono entrati 852,08, molti dei quali, però, reinvestiti nel gioco.

le cifre dei comuni Bat Queste le restanti cifre degli altri comuni della Bat: Minervino Murge, 3.368.846,91 euro (376,60 pro capite); Trinitapoli 7.212.073,68 euro (490,12 euro); Margherita di Savoia 5.206.049,88 euro (493,14 euro); Barletta 60.560.345,86 (639,68 euro); Bisceglie 38.538.771,62 euro (695,77 pro capite); Andria 60.682.777,99 euro (604,83 euro); Canosa di Puglia 10.306.331,91 euro (342,51 euro); Spinazzola 3.521.238,97 (538,75 euro pro capite).

Manca, nella lista, San Ferdinando di Puglia.

A Trani, dove il problema del gioco è effettivamente avvertito come sempre più diffuso, vi è un centro di cura per ludopatici, denominato «Dedalo e Icaro», presso la cooperativa «Oasi 2».

regolamento comunale Inoltre l’assessore al ramo, Felice Di Lernia, sta da tempo lavorando ad un regolamento comunale che disponga alcune limitazioni fra quelle consentite dalla legge, poiché stiamo parlando di giochi comunque legalizzati.

Nel frattempo, sono stati anche realizzati concorsi scolastici per coniare loghi e slogan delle campagne educative e preventive da realizzare a cura del Comune.

giocatori incalliti Il dato più significativo che sembra emergere da questi numeri è che, probabilmente i giocatori incalliti spendono molto più dei mille euro indicati come somma pro capite media.

In realtà, c’è da tenere conto del fatto che sono numerosi anche i cittadini che non giocano, e pertanto un dato così alto lascia ipotizzare che la sfera dei giocatori riguardi soggetti sempre più incalliti e probabilmente, in molti casi, anche gioco dipendenti.

«turismo ludopatico» Peraltro, da un po’ di tempo a questa parte, si assiste anche al non meno significativo fenomeno del «turismo ludopatico»: infatti, nelle sale scommesse e tabaccherie è sempre più frequente incontrare cittadini di altri comuni, che scelgono di spostarsi in altre località per non essere visti dai loro conoscenti. Tra dipendenza e vergogna, la ludopatia assume risvolti sempre più inquietanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400