Lunedì 18 Gennaio 2021 | 05:24

NEWS DALLA SEZIONE

Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

trani

Tribunale, palazzo Gadaleta
tornerà interamente fruibile

Sicurezza dei Palazzi di giustizia In definizione i lavori nell’immobile di via Porta Vassalla

Tribunale, palazzo Gadaleta tornerà interamente fruibile

Nico Aurora

TRANI - Palazzo Gadaleta si prepara a tornare interamente fruibile. Sarà così posto rimedio ad un problema che l’immobile di via Porta vassalla, sede del Tribunale fallimentare e degli archivi della Procura della Repubblica, si trascina esattamente da sei anni, da quando cioè alcuni ambienti dello stesso ex convento monastico furono inibiti dal sindaco dell’epoca per problemi di staticità: l’ordinanza reca la data, neanche a farlo apposta, del 31 maggio 2012.

Il Comune di Trani vi ha recentemente impegnato 52.000 euro, affidando i lavori all’impresa locale Di Ciommo, per il ripristino di quei locali e la completa fruizione dell’unico palazzo in cui si registravano problemi di interdizione al pubblico. La consegna dei lavori non è ancora avvenuta, ma il progetto è pienamente definito: infatti, i lavori si svolgeranno su due lotti, di quattro stanze ciascuno, poiché sono complessivamente otto i locali inibiti, oltre un ulteriore intervento sulle coperture.

Peraltro, una volta restituita la disponibilità di quei locali l’intero Palazzo Gadaleta dovrà, a sua volta, essere oggetto di lavori di restauro e messa in sicurezza. In quel caso, i costi si avvicinerebbero al milione di euro ma, in quella circostanza, la spesa sarebbe a carico del Ministero della Giustizia, cui l’onere delle spese di funzionamento spetta dal 1mo settembre 2015. Si spiega proprio per questa ragione il fatto che le spese per il ripristino di quegli otto ambienti, non disponibili da epoca antecedente al passaggio delle consegne del 1mo settembre 2015, siano invece a carico del Comune.

Di certo, i problemi enormi sorti a Bari, dopo la dichiarazione di inagibilità dello stabile di via Nazariantz, paradossalmente hanno posto in risalto quanto decisamente meglio, o con meno emergenze, si stia amministrando la giustizia nel circondario di Trani. I palazzi sedi di uffici giudiziari non sono pochi, alcuni di questi hanno mostrato più di una volta i segni del tempo, eppure non si è arrivati certo a queste soluzioni drastiche come a Bari.

Il sindaco Amedeo Bottaro, illustrando lo stato dell’arte dell’edilizia giudiziaria in città, parla di «ottima sinergia tra amministrazione comunale, presidente del Tribunale, procuratore ed Ordine degli avvocati. Siamo riusciti, facendo squadra, a trovare soluzioni ottimali anticipando i tempi devo, anche grazie ai buoni uffici con il ministro Orlando ed all’aiuto del direttore regionale dell’Agenzia del demanio, Capobianco».

Il riferimento è al recente protocollo d’intesa firmato per la rifunzionalizzazione di Palazzo Carcano, ubicato fra via Beltrani, via Accademia dei Pellegrini e piazza Re Manfredi. Restauro ed ampliamento, avviati dal Comune ma mai completati, saranno a carico dello Stato grazie alla cessione al Demanio, con vincolo ad uffici giudiziari, siglata lo scorso 26 febbraio in cambio del completamento dei lavori per un importo di 2 milioni . I lavori non sono ancora partiti, perché nel frattempo si sta definendo l’approvazione del progetto esecutivo.

«Le somme stanziate dal ministero per Palazzo Carcano e Palazzo Gadaleta - afferma Bottaro -, non hanno precedenti per la nostra città. La pianificazione corretta che si è fatta ha fatto sì che il ministero allocasse su Trani delle importanti risorse, sicuramente superiori ad altri tribunali per i quali non vi era, probabilmente, una programmazione così chiara come a Trani. Con questo non voglio dire che abbiamo risolto tutti i problemi - ammette il sindaco -, ma sono decisamente ottimista per il futuro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie