Mercoledì 26 Febbraio 2020 | 05:45

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza: ma niente tifosi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'indagine
Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

 
BariL'udienza
Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

 
TarantoI controlli
Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

 
FoggiaL'invito
Coronavirus, l'invito dell'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace»

Coronavirus, l'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace a messa»

 
MateraIl concorso
Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

 
LecceL'operazione Camaleonte
Lecce, falsi documenti per truffare banche e assicurazioni: 4 arresti

Lecce, falsi documenti per truffare banche e assicurazioni: 4 arresti

 
BatTeppisti
Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

 

i più letti

Pallacanestro | Molte società della massima serie si sono fiondate su alcuni atleti

Enel, rispondi alla New Basket
la società è in ritardo sul mercato

I dirigenti hanno allestito un progetto la cui durata è stabilita in tre anni

Fernando Marino

Fernando Marino

BASKET BRINDISI - Il mercato del basket ha aperto i portoni. Non da ieri, visto che procuratori, direttori sportivi e general manager hanno iniziato a smuovere le acque da tempo. D'altronde, non è forse risaputo che le squadre s’iniziano a pensare già da marzo e che a maggio si iniziano a chiudere alcune trattative?

Anche il mercato delle panchine si avvia alla chiusura. Brindisi, sotto questo punto di vista non nutre preoccupazioni. Si è cautelata lo scorso anno, con coach Meo Sacchetti.

«Ed è quello, che va sommato alla conferma del general manager Alessandro Giuliani, il punto cardine della nostra stagione», accenna il presidente Fernando Marino.

I tifosi aspettano le news.
«Non solo loro. Anche noi aspettiamo di avere notizie del nostro main sponsor. Al momento mi sembra sia assoluta verità affermare che, per quanto ci riguarda, è tutto congelato».

Quindi, dal giorno della conferenza stampa di maggio non s’è mossa foglia?
«Già. È proprio così. Spero nel buon senso dei dirigenti dell’Azienda elettrica. Spero che comprendano che i tempi del basket mercato hanno ritmi che non permettono il “segnare il passo” ed io, posso solo ribadire che noi, oggi, siamo già in netto, grandissimo ritardo».

C’è ragione di temere?
«Non è possibile interpretare le decisioni che non si conoscono. Posso solo aggiungere che, per noi, inteso come dirigenti della New Basket Brindisi, pur sforzandoci di comprendere il silenzio del nostro main sponsor, non possiamo restare tranquilli. Perchè, si badi bene, questo è il momento più importante della stagione sportiva per una squadra».

Giuliani, il giemme, però, ha fissato quelli che potrebbero essere i capisaldi della squadra che verrà. Non è così?
«Solo in teoria. Se non si conosce l’entità del budget sul quale si può impostare il lavoro, risulta chiaro che si resta solo alla parte teorica della trattativa. Ad ogni modo, non commetteremo l’errore fatto lo scorso anno. Inizieremo le trattaive solo quanto avremo certezze».

Nel frattempo...
«Beh, poichè si sa bene che ci sono dei tempi da rispettare e che sono momenti che non possono essere rimamndati, posso assicurare che la New Basket Brindisi ha formalmente adempiuto a presentare la documentazione utile per l’iscrizione al campionato. Se mi è concesso, a questo punto è solo Enel ad essere in ritardo».

Le sue affermazioni non lasciano dubbi: significa che Brindisi non può avanzare una richiesta di conferma per una nuova stagione ad uno degli atleti dello scorso campionato. È così, vero?
«È normale che sia così. Una massaia va alla spesa solo nel momento che sa quanto ha nel suo borsellino. Semplice, no? Se non è dato conoscere il quantum da investire, com’è possibile proporre un nuovo contratto ad un giocatore»?

Tornano alla mente le parole del vice presidente Giuseppe Marinò: «Abbiamo la necessità, come azienda basket, di verificare se il nostro progetto, la cui durata dev’essere necessariamente triennale se si vogliono fare le cose nel migliore dei modi, è condiviso dal main sponsor. Tanto perchè nel corso del prossimo triennio desideremmo mantenere per più stagioni quei giocatori che ci offrono le caratteristiche condivise dal nostro staff tecnico. Ciò significa che non vorremmo essere costretti a cambiare ogni anno il roster».

Si resta, dunque in attesa di ricevere risposte. Meglio ancora, si aspetta una convocazione (avrebbe già dovuto essere fissat) nella capitale per chiarire de visu ogni aspetto del progetto che la New Basket intende proporre al main sponsor Enel.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie