Venerdì 26 Febbraio 2021 | 05:08

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
FoggiaIl sindaco
San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BariIl progetto
Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Basket

Brindisi, il mini «piano Marshall» di Petrucci: soldi, meno tasse e il via in anticipo

«La rinuncia dei tifosi ai rimborsi abbonamento è una lezione per tutti»

Gianni Petrucci

La Lega nazionale ha proposto alla Federazione guidata da Petrucci di far ripartire il campionato di serie A di basket il 27 settembre. Prima del solito.

Presidente Gianni Petrucci, un segnale importante: la pallacanestro programma. Basterà?

«Per primi ci siamo fermati. E per primi abbiamo sentito il dovere di dare indicazioni per il prossimo futuro. Il 27 settembre è sicuramente un punto di riferimento, importante, per programmare tutte le attività. Non dimentichiamo che gli sport di squadra professionistici in Italia sono due, calcio e basket, di serie A: non possiamo esimerci da avere un atteggiamento responsabile. La Lega ha fatto proposte di format importanti che il consiglio federale vaglierà. Sui parametri per l'iscrizione stabiliti dalla commissione tecnica di controllo ricordo che la Commissione tecnica è autonoma sia dalla Federazione sia dalla Lega, ma dà pareri vincolanti. Ci sono società che auspicano norme diverse, ma di sicuro la Fip non ha più piacere che si dica, quando a metà campionato qualche squadra ha difficoltà nei pagamenti, che i criteri dovrebbero essere più rigidi. Lavoreremo per avere norme precise che diano certezze a tutto il movimento».

Quali provvedimenti ha adottato a favore delle società?

«Il consiglio federale ha previsto un intervento complessivo di 6,7 milioni di euro. Siamo consci che affrontare il prossimo campionato non sarà facile. Per cui ci sono ben 4 milioni di euro in tasse che le società non dovranno versare per la stagione 2020-21 (affiliazione, iscrizione campionati, tesseramenti, tasse gara), ci sono poi 2 milioni di euro di premialità da destinare alle società che ne hanno maturato il diritto e 700mila euro per i comitati regionali per le attività sportive sul territorio».

Gira la voce di una serie A senza retrocessioni. È vero?

«Che giri la voce è vero. Che sia possibile è falso. Rimarranno due promozioni e due retrocessioni».
La Vanoli Cremona sembra intenzionata ad affidarsi soprattutto a giocatori italiani. Che ne pensa?
«Come presidente della federazione vedo con piacere ogni progetto che faccia giocare di più gli italiani. Al contempo sento di dover precisare che l’iniziativa non è stata in alcun modo suggerita dalla Fip».

A che punto sono i contatti con il Politecnico di Torino per giocare in estate all'aperto il 3x3.

«Abbiamo tante manifestazioni in programma di 3x3 all'aperto in giro per l'Italia e aspettiamo il modo migliore per riprendere purché, ripeto, sia in sicurezza. Il Politecnico aveva svolto uno studio su tutti gli sport in funzione del Coronavirus. In questo momento ha ricevuto l'incarico da parte nostra di studiare una mascherina che possa essere utilizzata, laddove fosse necessaria, giocando all’aperto e che permetta una buona respirazione. È una possibilità che vogliamo verificare, se ci saranno i tempi e condizioni questa estate».

I Giochi Olimpici sono stati rinviati di un anno. Le aspettative azzurre di partecipazione sono cambiate?

«No. Non credo proprio. Mi piacerebbe accompagnare la nazionale ai prossimi Giochi di Tokyo. Tornando a noi abbiamo due possibilità di andare ai Giochi. Con la nazionale maschile e quella femminile open 3x3. Abbiamo da giocare i tornei preolimpici. Quello maschile si gioca a Belgrado. Un preolimpico non proibitivo, ma certamente difficile. La Serbia lo scorso anno avrebbe dovuto, da pronostico, vincere il campionato del mondo. Ed invece andremo in Serbia a giocarcela fino in fondo.E' il nostro dovere. E poi anche questa volta la Serbia è favorita».

I tifosi dell'Happy Casa Brindisi hanno rinunciato ad ogni tipo di rimborso per le gare non giocate dello scorso campionato. Un segnale importante per la società, ma anche per la pallacanestro italiana. Non trova?

«È stata una risposta meravigliosa. La giudico un premio al lavoro del presidente Fernando Marino, dello staff tecnico e di quello dirigenziale e dei giocatori. Approfitto per fare i miei complimenti all'allenatore Frank Vitucci che ha dimostrato grande competenza e capacità in ogni squadra dove ha allenato, non ultima Brindisi. L'Happy Basket Brindisi esprime i valori del territorio e contemporaneamente ha assunto un ruolo sociale importante. Questa rinuncia al rimborso esprime la volontà di ogni singolo fan di rispecchiarsi nel progetto globale, sociale e tecnico, della società. Una cosa di cui andare orgogliosi e fieri. Complimenti di cuore».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie