Venerdì 22 Gennaio 2021 | 11:41

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, in una lettera dalla Francia minacce all'omicida dei due fidanzati

Lecce, in una lettera dalla Francia minacce all'omicida dei due fidanzati

 
PotenzaNel Potentino
Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
FoggiaIl caso
Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Laurea "lumaca" e crediti a lumicino dura la vita per gli studenti lucani

di ANTONIO MASSARO 
In Basilicata ci vogliono troppi anni per laurearsi eppoi, per il Comitato nazionale valutazione del sistema universitario per quanto riguarda i crediti formativi (Cfu), l'ateneo lucano è tra gli ultimi in Italia per l'anno 2007: i crediti accumulati dai suoi studenti risultano essere infatti 17,2 a testa, a fronte di una media nazionale di 26,2
• Gli studenti: ci sono esami che non si superano per 20 volte
• Il prof. Fanti: da noi più facoltà scientifiche e qualche difficoltà in più
Laurea "lumaca" e crediti a lumicino dura la vita per gli studenti lucani
POTENZA - Nelle università italiane si allungano i tempi per finire gli studi. E da questo trend non è esente la Basilicata. I ragazzi impiegano troppi anni oltre il previsto e questo comporta spese che raddoppiano, sprechi, disagi vari e difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro. Non solo. In una speciale classifica fornita dal Comitato nazionale valutazione del sistema universitario per quanto riguarda i crediti formativi (Cfu), l'anno preso in riferimento è il 2007, la media nazionale è di 26,2 crediti formativi per ogni studente. E tra gli atenei nel 2007 la Basilicata è tra le regioni dove si sono accumulati meno crediti. Appena il 17,2 a testa. Mentre in vetta alla graduatoria c'è Milano «San Raffaele» con 54. 

Tornando alla nostra regione, fanalino di coda, non c'è tanto da stare allegri. Ecco come la pensa il professor Ignazio Marcello Mancini (Senato Accademico della Basilicata), del dipartimento di ingegneria e fisica dell'ambiente. «Meno crediti tra gli studenti della Basilicata? E' possibile, anche se la cosa va verificata, che molti ragazzi abbiano incontrato molte difficoltà - dice il prof. Mancini - Va comunque detto che negli ultimi tre anni sono state aperte quattro nuove facoltà con parecchi iscritti». Ecco un altro docente della facoltà di ingegneria, prof. Nicola Maria Auciello. «Il sottoscritto - dice insegna - Scienze delle costruzioni, materia di per sè ostica dove è evidente che i ragazzi, pur impegnandosi e studiando, incontrano qualche difficoltà. Ma gli ostacoli incontrati dagli studenti lucani non sono da meno di quelli di altri atenei. Io vengo dall' Università di Napoli e posso assicurare che la situazione è più o meno simile ». 

Altri docenti sono molto restii a sbilanciarsi su questo campo. Alla domanda se sono i nostri studenti ad andare a rilento (tanto da allungare i tempi per terminare gli studi) oppure è l’università a prendersela comoda, non forniscono risposte esaurienti. «Serve un dibattito lungo e approfondito che non si può esaurire in poche battute», risponde qualcuno. E il fatto che presso l’Univer - sità di Basilicata si sono accumulati meno crediti formativi porta disagi e al raddoppio delle spese in quanto tra gli stessi studenti è difficile avere borse di studio e posti-alloggio. Con conseguente aumento delle spese da parte della famiglie. Sulla questione del credito formativo universitario (Cfu) si tratta di una modalità utilizzata nelle università italiane per misurare il carico di lavoro richiesto allo studente. Ad ogni esame universitario è infatti associato un certo numero di Cfu, che ne stimano l'impegno richiesto. Convenzionalmente 1 Cfu è pari a 25 ore di lavoro (indipendentemen - te se questo sia svolto come studio personale o come frequenza a laboratori o lezioni). Per conseguire la laurea o la laurea magistrale lo studente deve conseguire rispettivamente 180 crediti e ulteriori 120. Introdotti con la riforma dell'università del 1999 crediti sostituiscono la tradizionale differenza esistente tra «annualità» e «semestralità», oltre a consentire una semplificazione a riguardo del riconoscimento di esami sostenuti in altre università italiane o europee (ad esempio nell'ambito del programma «Erasmus». I crediti formativi, generalmente, possono essere acquisiti non solo sostenendo gli esami. Le diverse facoltà possono determinare il riconoscimento dei crediti ottenuti tramite attività lavorativa, stage o altro.
ANTONIO MASSARO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie