Martedì 26 Gennaio 2021 | 16:30

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
PotenzaL'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Ora lavora per l’Onu l’ambasciatore lucano del grande turismo

Nino Miseo, tricaricese, chiamato ad Accra, in Ghana, a formare il personale delle piccole e medie imprese. Pensava di concludere la sua interminabile avventura ma non ha saputo resistere al richiamo del «continente nero»
Ora lavora per l’Onu l’ambasciatore lucano del grande turismo
Nino Miseodi EMILIO SALIERNO 

Nino Miseo, 58 anni, di Tricarico, iniziò in Africa la sua lunga carriera nel turismo internazionale. A 16 anni era a Città del Capo, subito dopo in Zimbawe, per poi ritrovarsi in Nigeria e altri Paesi del «continente nero» a lavorare per amministrazioni pubbliche e grandi catene alberghiere. Ora, da gennaio, è ritornato «da quelle parti», in Ghana, con un altro prestigioso incarico, questa volta affidatogli dall’Onu e in particolare dall’Undp, United nations development program. «Le Nazioni Unite – dice Miseo dalla sua base operativa di Accra, capitale del Ghana – nell’ambito del programma per lo sviluppo delle capacità organizzative, ha creato l’Am - sco, African management services company, struttura che aiuta le piccole e medie imprese nella gestione e formazione del personale indigeno. A tale scopo, sono stato assecondato a dirigere “La Palm Royal Beach Hotel”, che fa parte del gruppo alberghiero Golden Beach Hotels, società statale per il 70 per cento. Il mio compito e di riorganizzare questa struttura e provvedere alla formazione del personale. In due anni – chia - risce Miseo – dovrò individuare una figura locale che possa sostituirmi e implementare i sistemi di gestione prevalenti nell’indu - stria alberghiera». 

“La Palm Royal Beach” è una vera e propria istituzione in Ghana. Tutti i grandi del mondo in visita al Governo ne sono ospiti. «A gennaio – sottolinea Nino Miseo, che coordina circa 500 dipendenti – qui c’erano dieci Capi di Stato per l’insediamento del nuovo presidente ganese». Ma il ruolo che l’Onu ha affidato a Miseo è soprattutto quello di rafforzare le capacità africane in campo turistico. 

«L’Amsco intende puntare con decisione sul capitale umano e intellettuale di questa parte del mondo – fa presente Miseo – per aiutare il continente a sfruttare al meglio le grandi opportunità a disposizione». Il manager lucano ha un palmarès da brivido. Laureato negli Usa in Amministrazione alberghiera, ha anche insegnato in Michigan nei corsi per dirigenti turistici. Nel 1984, a Washington, ha ricevuto uno speciale riconoscimento dal Consiglio degli studi Usa per le conoscenze accademiche e per l’esemplare contributo reso all’industria e al servizio pubblico turistico. Nel 1986, su proposta di un senatore californiano, è stata autorizzata la trascrizione del suo curriculum in una speciale lista di carriere modello che, in via eccezionale, stila il Senato amer icano. Miseo ha contribuito alla costruzione e all’avvio di complessi turistici in 15 Paesi, per conto di grandi società internazionali. Ha seguito in prima persona le vicende di hotel di enorme suggestione, pionieri del turismo, tra cui Athuruga e Thudufushi, e diretto alberghi del calibro di Ramada e Barbarons. Per il Governo della Nigeria è stato amministratore della società alberghiera Concorde e nella Repubblica Dominicana presidente della società Ocean Hotels Management. Suoi sono i piani strategici di aree turistiche come Hawaii, Costa Brava, Caraibi, che negli anni gli sono stati commissionati da soggetti pubblici e privati. Solo pochi mesi fa, pensava di poter concludere la sua incredibile avventura in giro per il mondo e godersi un po’ Tricarico. Poi l’Onu lo ha chiamato e l’«ambasciatore del turismo» non ha saputo dire di no.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie