Martedì 26 Gennaio 2021 | 04:18

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela polemica
Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

 
Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio. Gioco online? «Non sappiamo»

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Fgci lucana: «Mai più partite di calcio senza medico in campo»

La riflessione dopo una serie di infortuni tali da richiedere l’intervento del 118 ed il ricovero in ospedale Bisogna invitare le società ospitanti ad assicurare la tutela dei 22 calciatori e anche della terna arbitrale
• L'allenatore: «A volte non bastano i corsi di primo intervento»
• Il medico sportivo: sarebbe segno di civiltà
Fgci lucana: «Mai più partite di calcio senza medico in campo»
di FILIPPO MELE 

«Si può fare. Una volta verificata la possibilità normativa, la nostra Federazione potrebbe emanare una norma che fa obbligo alle società ospitanti di avere un medico in panchina a tutela della sicurezza dei ventidue calciatori e della terna arbitrale». Ha raccolto il consenso di Piero Rinaldi, presidente della Ficg (Federazione italiana gioco calcio) Basilicata, la proposta lanciata dalla Gazzetta il 6 dicembre: mai più una partita di calcio in regione senza la presenza di un medico a bordo campo. Una proposta lanciata dopo una serie di infortuni a giocatori tali da richiedere l’intervento del 118 ed il ricovero in ospedale. 

«L'incidente occorso al giocatore del Trecchina, Ludovico Iannotti (il 30 novembre scorso, ndr) - ha esordito Rinaldi - è un campanello d’apallonellarme che non deve vedere disattenta Lega e società. Ogni domenica, però, da noi, escludendo il settore giovanile e parlando solo di calcio a 11, si disputano 120 partite. Le società potrebbero essere in difficoltà a reperire un professionista. Anche perché sopporterebbero costi non indifferenti». 

A questo punto abbiamo interrotto il nostro interlocutore obiettando che le società dilettanti ingaggiano giocatori anche da fuori regione. In Eccellenza, ad esempio, anche dalla Toscana o dall’Umbria. Paventare problemi economici di fronte a questa proposta è come coprire con un velo le vergogne. Pagare un gettone di presenza ad un medico sarebbe come dare un premio partita ad un calciatore. 

«Si, è vero. Un medico potrebbe costare 100 euro a partita. Sarebbero 2000 euro l’anno, ma si assicurerebbe l’assistenza ai protagonisti delle gare. Aggiungo che la Lega nazionale, nell’ambito del “Progetto elisir” ci ha consegnato due defibrillatori da utilizzare per le due Delegazioni provinciali». 

Abbiamo ancora obiettato. Si pensa ai defibrillatori (costo di 6 mila euro l’uno) quando i Comuni non hanno stadi a norma. Si pensa ai defibrillatori e non a professionisti presenti in ogni paese. Evidentemente, la mancanza di obbligo del medico sociale per le serie dilettantistiche impedisce che la nostra proposta si realizzi. Obbligo di presenza che esiste dalla serie D in su. È sempre calcio, però. C'è quello di serie superiore, dalla D alla A, e quello di serie inferiore, le categorie dilettanti. E queste ultime sono le più pericolose per la vita umana perché vi gioca gente di 50 anni, che ha pranzato e bevuto, senza allenamento... 

Rinaldi ha concordato ancora: «Credo che la proposta del medico presente alle gare ufficiali è sostenibile per la gran parte delle nostre società. Si tratta di un problema che va affrontato. Anche se ci sono squadre che fanno giocare i ragazzi senza l’at - testato della pratica sportiva agonistica che, in Basilicata, è rilasciato gratuitamente. Si rimane allibiti di fronte a questo. Col progetto defibrillatore faremo corsi per l’uso ai dirigenti. Le due cose potrebbero marciare insieme. Ci impegneremo che la squadra ospitante abbia il medico in panchina». 

Ma è ipotizzabile che la Figc Basilicata possa emanare una norma in tal senso? «Dobbiamo verificare la potestà del provvedimento con la Lega nazionale. Se possibile, potremmo dire che dal primo marzo renderemo obbligatoria questa norma dando alle società un mese o due di tempo per trovare un medico disponibile». In questa ottica, sarebbe ipotizzabile un incontro con i presidenti degli Ordini dei medici di Potenza e Matera per stilare una convenzione per l’impie go di questi professionisti per la sicurezza dei calciatori. «Sì - ha concluso Rinaldi. Accetto il consiglio. Come interlocutori potremo avere prima la Federazione medici sportivi di Basilicata, poi gli Ordini dei medici di Potenza e Matera».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie