Domenica 17 Gennaio 2021 | 11:06

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaI numeri
Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

 
BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Stazioni sciistiche lucane pronte ma non c'è abbastanza neve

di ERIKA NEMMO 
Impianti sciistici lucani ancora a bocca asciutta. La neve cade col contagocce e i gestori rimangono sui blocchi di partenza aspettando una imbiancata
• Pochi turisti? Albergatori e ristoratori: amministrazioni latitanti e viabilità carente
• Sicurezza sulle piste da sci, in Basilicata nuova legge ai nastri di partenza
Stazioni sciistiche lucane pronte ma non c'è abbastanza neve
sciatori sciovia nevePOTENZA - Impianti sciistici lucani ancora a bocca asciutta. La neve cade col contagocce e i gestori rimangono sui blocchi di partenza aspettando una imbiancata. Niente neve naturale ma, per la Basilicata, neanche neve artificiale. Negli anni passati diversi sono stati i comuni che si sono attivati per avere preventivi sull’installazione di impianti per la neve artificiale ma le condizioni climatiche sono inclementi. Sulla maggior parte dei monti lucani, infatti, la neve fai da te sarebbe del tutto inutile perché le temperature non consentirebbero di mantenerla. Fanno eccezioni alcune località, come il Sirino, che però sono anche le zone dove la neve natura è più di casa. Gli impianti, a detta dei gestori, sono tutti in buone condizioni e funzionanti ma senza la materia prima per ora le piste rimangono chiuse e si comincia a temere una replica dell’anno passato. La scorsa stagione, infatti, è trascorsa sottotono per mancanza di neve. Le attrattive per gli sciatori (sempre neve permettendo), più o meno esperti, non mancano in Basilicata e le aree di interesse possono essere diverse. 

Senza allontanarsi troppo dal capoluogo si potrebbe partire con il comprensorio di Sellata-Arioso: due monti collegati al prezzo di uno solo skipass. Tra i faggi secolari di queste zone si estendono 10 piste per una estensione totale di 10 km serviti da 6 diversi impianti di risalita (compreso un collegamento tra i due monti). Sci ai piedi sarà possibile passare dai 1350 metri della Sellata fino ai 1710 m del Monte Arioso. Dall’area Sellata- Arioso non ci vorrà molto in macchina per raggiungere un’altra località sciistica, quella di Volturino- Viggiano. Il monte grande di Viggiano, a 1410 metri si presta allo sci di fondo, è servito da due sciovie e una manovia e, in più, offre una curiosa possibilità: sciare sotto le stesse. Durante particolari occasioni viene attivato l’impianto di illuminazione notturno per una romantica sciata sotto il cielo nero. Dal monte Volturino, a 1836 metri, parte la pista di 2600 metri servita da 1200 metri di seggiovia. Un vanto per la zona visto che questa pista è stata riconosciuta dalla Fisi come pista rossa ed è sede di gare invernali. Arriviamo, così, alle suggestioni del comprensorio turistico del Sirino. Un luogo adatto alla pratica dello sci nordico e di quello fondo, soprattutto attorno alla zona del lago Laudemio (il lago glaciale più a sud d’Italia). Il tutto è servito da una seggiovia biposto, tre sciovie, e una seggiovia che collega la zona del lago alla conserva di Lauria. Sci di fondo ed escursioni sono anche il punto forte del nostro Pollino e delle varie località che comprende. A parte da Rotonda guide ed istruttori non mancano per andare in escursione sci o racchette ai piedi. 22 km di passeggiata, con diversi livelli di difficoltà, aspettano, nel comune di Viggianello, di vedere nuovi turisti. Ed infine, in località Piano Giumenta, a quota 1500 metri, si trova l’anello da sci di fondo omologato lungo 2,5 km, dove, anche con l’ausilio di maestri di sci, si possono effettuare percorsi ed escursioni nei boschi del Pollino. I gestori degli impianti si dicono pronti ad affrontare la stagione ma, per ora, non resta che tenere il naso all’insù. 
di ERIKA NEMMO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie