Venerdì 22 Gennaio 2021 | 20:48

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
Covid news h 24Al San Giacomo
Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Tornava a Lauria ucciso per rapina

Una delle tre coltellate gli ha trafitto il cuore. Poi gli hanno tolto portafogli e telefonino e sono scappati. E' morto così la notte scorsa Francesco Lamboglia, di 48 anni. Il suo corpo era nei pressi della stazione di Napoli. Da lì era di passaggio, tornava a casa, nel Potentino, coi soldi guadagnati a Firenze come muratore
Tornava a Lauria ucciso per rapina
NAPOLI - Francesco Lamboglia, di 48 anni, è stato ucciso la scorsa notte a Napoli con tre coltellate, di cui una al cuore. Probabilmente la vittima, operaio di professione, è rimasto vittima di una rapina. L’uomo, infatti, non è stato trovato in possesso del suo portafogli e del telefonino. 

Il cadavere è stato trovato dalla polizia municipale in via Arnaldo Lucci, nei pressi della stazione centrale di Napoli, uno dei luoghi più pericolosi della città in particolar modo la notte. Lamboglia sarebbe stato ucciso poco dopo le ore 23. 

L’assassino o gli assassini lo hanno colpito al cuore, al gluteo e ad un fianco. Stava tornando da Firenze dove lavorava come muratore in un cantiere. A Napoli era solo di transito: doveva proseguire per Lauria (Potenza) dove lo aspettavano i figli. Era originario di Maratea ma con la famiglia si era poi trasferito nel piccolo comune del Potentino. Gli investigatori sono risaliti ai suoi famigliari attraverso un’agendina dalla quale hanno utilizzato il numero di telefono di uno dei figli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie