Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 06:07

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Crisi alla Regione Basilicata, domani seduta straordinaria del Consiglio

di MIMMO SAMMARTINO 
Il presidente De Filippo, nel Consiglio regionale di domani, relazionerà sulla situazione della crisi politica che va ad aggiungersi a quella sociale ed economica che sta travolgendo l'economia lucana. «È una nostra vittoria - hanno detto gli uomini del Pdl lucano (che per due giorni e due notti hanno occupato l'aula del consiglio in segno di protesta) - perché abbiamo costretto la maggioranza a tornare in consiglio a discutere delle ragioni della crisi. Noi torneremo a chiedere nuove elezioni»
Crisi alla Regione Basilicata, domani seduta straordinaria del Consiglio
POTENZA - Hanno cominciato la mattina di martedì 2 dicembre e hanno proseguito per due giorni e due notti: «occupazione a oltranza dell’aula del consiglio regionale» e richiesta di «elezioni» alla Regione Basilicata. Così la pattuglia regionale di centrodestra (Nicola Pagliuca, Sergio Lapenna, Franco Mattia, Antonio Tisci, Pasquale Di Lorenzo, Michele Napoli) aveva risposto alla crisi del De Filippo bis cominciato, una settimana fa, con le dimissioni del vicepresidente regionale Vincenzo Folino (Pd), l’aspra polemica dentro il partito (e in particolare con il governatore e altri scontri incrociati, soprattutto fra Pd e IdV), le successive dimissioni degli assessori e il rinvio (martedì 2 dicembre) del previsto consiglio regionale. 

Ieri mattina gli «occupanti» hanno annunciato che la protesta era conclusa. Nel frattempo infatti è stata convocata dal presidente del consiglio regionale, Prospero De Franchi, la conferenza dei capigruppo che ha concordato sulla convocazione di una seduta straordinaria dell’assemblea consiliare - per discutere della crisi politica - nella giornata di domani. 

«È una nostra vittoria - hanno detto gli uomini del Pdl lucano - perché abbiamo costretto la maggioranza a tornare in consiglio a discutere delle ragioni della crisi. Noi torneremo a chiedere nuove elezioni». Per il Pdl, infatti, dietro la crisi della giunta non di una difficoltà contingente si tratta ma - come ha dichiarato il deputato lucano Vincenzo Taddei - «è la conclusione di un’alleanza innaturale (fra ex Dc ed ex Pci) che in Basilicata è cominciata nel 1995». Intanto il Pd lucano oggi riunisce la propria direzione regionale per uscire fuori dalle secche. 

Il presidente De Filippo, nel Consiglio regionale di domani, relazionerà sulla situazione della crisi politica che va ad aggiungersi a quella sociale ed economica che sta travolgendo l’economia lucana, le sue imprese, i bilanci delle famiglie, la situazione del lavoro. Il governatore sta lavorando a una definizione di una piattaforma politica programmatica che comprende anche i temi dell’approvazione del nuovo statuto della Regione e di una nuova legge elettorale che contrasti la frammentazione politica e istituzionale. Il governatore sentirà le forze di maggioranza. Ma anche l’Udc che, pur rimanendo fuori dalla maggioranza, ha mantenuto anche in Basilicata una posizione distinta dal centrodestra.
Mimmo Sammartino

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie