Martedì 19 Gennaio 2021 | 18:53

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
TarantoLa denuncia
Asl Taranto, Perrini: «Pochi test nel weekend e da 3 giorni niente vaccini, neppure dose richiamo»

Asl Taranto, Perrini: «Pochi test nel weekend e da 3 giorni niente vaccini, neppure dose richiamo»

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Potenza, città dei cantieri aperti e dei disagi per i cittadini

La città sta «cambiando pelle»: nuovi spazi, piazze ristrutturate e viabilità da rivoluzionare. Gran parte dei lavori sarà finito per il dicembre 2009 che significa almeno un altro anno di problemi per residenti e non
• I quartieri «cantierati», guarda le foto
di MASSIMO BRANCATI 

POTENZA - Se i tempi saranno rispettati, a fine 2009 il volto di Potenza sarà profondamente modificato. In meglio? Ai posteri l’ardua sentenza. I tanti cantieri aperti in città per alcuni costituiscono il sintomo di una dinamicità e di un capoluogo «in movimento»; altri contestano non solo la contemporaneità dei lavori, che di fatto ha creato dei veri e propri percorsi ad ostacoli, ma anche i progetti di riqualificazione che andrebbero ad incidere in maniera devastante sul «dna» urbanistico del capoluogo lucano. 

Accuse che il sindaco della città, Vito Santarsiero, rispedisce al mittente, fa cendosi forte della consulenza di due «luminari» del settore, Giuseppe Campos Venuti e Federico Oliva: «Con loro - dice il primo cittadino - stiamo co struendo un nuovo modello di crescita urbana e un nuovo piano urbano della mobilità, ed è così che, con l’ausilio di vari fondi, nazionali ed europei, che abbiamo saputo intercettare, impegnare e rigorosamente rendicontare, si è avviato, come mai nel passato, un articolato e complesso programma di interventi di riqualificazione urbana con tutte le difficoltà connesse alla presenza del già realizzato». 

Tra i progetti più importanti da segnalare i grandi snodi di Gallitello e dell’ospedale San Carlo, destinati a «rivoluzionare» la viabilità in una Potenza sempre più preda del traffico automobilistico. Non solo sistema viario. I lavori appaltati dal Comune puntano anche a creare nuovi spazi urbani: è il caso di piazza delle Regioni, appena inaugurata, che però è nata con una scia infinita di polemiche sulla sua reale utilità e, soprattutto, sui riflessi (negativi) legati alla viabilità della zona di via Lazio (si veda la Gazzetta del 26 novembre scorso). 
A proposito di spazi, l’elenco si arricchisce con piazza Adriatico, Parco dell’Europa Unita, via Tirreno, Disce sa San Giovanni, Discesa San Gerardo, piazza Bonaventura di Malvacca ro, la piazza di Macchia Giocoli, piazza Don Bosco, piazza Bologna, piazza Go rizia, viale Dante, piazza Don Colucci, piazza Portofino e altre zone di Parco Aurora, via Pretoria, rione Lucania con i suoi nuovi giardini e le sue nuove aree come il sagrato della Chiesa di San Giuseppe. Si tratta di zone oggetto di interventi di riqualificazione che, tra favorevoli e contrari, hanno in crementato notevolmente gli spazi di aggregazione destinati ai potentini. 

Molti altri interventi sono prossimi a partire o comunque già finanziati: «Tutto ciò - spiega Santarsiero rispon dendo alle critiche di chi ha parlato di progetti che stravolgono il capoluogo - non compromette la nostra identità che è ben altro che spazi anonimi sino ad oggi dimenticati. Rafforza invece il senso di appartenenza alla comunità ed offre una nuova dimensione ur bana al ruolo guida che la città svolge all’interno della storia regionale». 

La prossima «grande sfida» in fatto di opere pubbliche è la riqualificazione di piazza Mario Pagano, il «cuore» del capoluogo. Il dibattito sul progetto di riqualificazione è acceso: prima di mettere mano a picconi e cazzuole sa rebbe opportuno pensarci dieci, cento volte su come si intende modificare l’assetto della piazza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie