Martedì 19 Gennaio 2021 | 23:08

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Nasce la Banca Popolare del Mezzogiorno SpA

Le assemblee straordinarie dei Soci della Banca Popolare di Crotone e della Banca Popolare del Materano, hanno approvato all'unanimità il progetto di fusione. La sede legale sarà a Crotone
Nasce la Banca Popolare del Mezzogiorno SpA
CROTONE - Le assemblee straordinarie dei Soci della Banca Popolare di Crotone e della Banca Popolare del Materano, riunitesi in contemporanea nella serata di ieri, hanno approvato all'unanimità il progetto di fusione delle due Banche, che porterà alla creazione di una nuova realtà bancaria, punto di riferimento per le famiglie e le imprese del meridione.

Si chiamerà Banca Popolare del Mezzogiorno S.p.A., un nome di immediato richiamo e di forte aggregazione per tutti i territori del Sud. Lo rende noto un comunicato congiunto dei due istituti.

«Le due compagini - è scritto - hanno pienamente condiviso le motivazioni strategiche poste alla base del progetto dai due Consigli di Amministrazione, ossia: la necessità di fondare i progetti di sviluppo su basi ancor più solide e su una struttura di più grandi dimensioni, realizzando strategie di crescita orientate al raggiungimento di più elevati livelli di competitività; l'esigenza di preservare e valorizzare il forte radicamento territoriale delle due banche, unitamente a quella di favorire lo sviluppo in aree diverse da quelle di tradizionale operatività. La creazione della nuova Banca - si evidenzia - è coerente con l'evoluzione del modello federale adottato dal Gruppo Banca popolare dell'Emilia Romagna, volto alla valorizzazione e all'efficentamento delle realtà bancarie locali.

L'integrazione tra i due Istituti porterà alla creazione di una Banca di rilievo multiregionale, con una rete che, grazie alla prossima acquisizione di 21 sportelli dal gruppo Unicredit, conterà oltre 110 filiali e quasi 1.000 dipendenti, distribuiti in 4 regioni: Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia».

La Banca Popolare del Mezzogiorno, è scritto nella nota, potrà contare su una base patrimoniale molto solida, pari a oltre 300 milioni di euro, e su una compagine di quasi 20.000 soci.

La raccolta diretta ammonterà a oltre 2 miliardi di euro, mentre quella indiretta si posizionerà nell'ordine di circa 1 miliardo di euro. Gli impieghi si attesteranno a circa 1,9 miliardi di euro. Il portafoglio complessivo conterà oltre 170.000 clienti, in prevalenza famiglie e piccole imprese.

Le due assemblee hanno approvato lo statuto della Banca Popolare di Mezzogiorno che prevede la sede legale a Crotone e due sedi operative a Crotone e Matera.

Il Consiglio di Amministrazione sarà composto, per i primi tre esercizi, da 17 membri, dei quali 8 designati dalla BPC, tra cui il Presidente e un Vice Presidente, 6 dalla BPMat, tra cui il Presidente onorario ed l'altro Vice Presidente, e gli ulteriori 3 congiuntamente dalle due banche.

Il Collegio Sindacale sarà composto, invece, da 5 membri effettivi e due supplenti, dei quali 3 effettivi (compreso il Presidente) e 1 supplente saranno designati dalla BPC, e i restanti 2 effettivi e 1 supplente dalla BPMat.

Il capitale della nuova banca sarà suddiviso in 45.073.200 azioni, ognuna del valore nominale pari a 2 euro. Le nuove azioni saranno assegnate nella misura di 4,000 per ogni precedente azione BPC posseduta e 1,202 per ogni azione BPMat.

«Ma non sono solo i numeri, se pur di rilievo, - è scritto nel comunicato - ciò che la nuova Banca eredita dai due Istituti che si fondano. La radice più profonda della loro eredità è scritta nel dna della Banca Popolare del Mezzogiorno. La missione del nascente istituto, infatti, è di divenire la banca leader nel sud Italia attraverso un elemento distintivo: la forza del connubio tra il dinamismo e la profonda conoscenza del mercato, tipico di una banca locale, e l'efficacia operativa che deriva dall'appartenenza ad uno dei principali gruppi bancari italiani, il gruppo Banca popolare dell'Emilia Romagna».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie