Sabato 23 Gennaio 2021 | 14:19

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIl caso
Racale, lancia dal balcone bombola del gas su auto con a bordo moglie e figlia: arrestato

Racale, lancia dal balcone bombola del gas su auto con a bordo moglie e figlia: arrestato

 
PotenzaIl caso
Basilicata, assessore di Forza Italia attacca FdI e si dimette

Basilicata, assessore di Forza Italia attacca FdI e si dimette

 
BariIl caso
Bari, multato per assenza da lavoro in giorno festivo: condannata l'Ikea

Bari, multato per assenza da lavoro in giorno festivo: condannata l'Ikea

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito un altro

 
FoggiaIl virus
Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita»

Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita». Anelli: «No a vaccini a chi non è a rischio»

 
TarantoLa decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 

i più letti

Piano antincendio della Basilicata

Stanziando 3 milioni e 98.638 euro, la giunta regionale ha previsto un sistema integrato di osservazioni satellitari, due postazioni di telerilevamento e 482 addetti
Piano antincendio della Basilicata
POTENZA - Osservazioni satellitari, due postazioni di telerilevamento, 482 addetti tra operatori e guardie ecologiche volontarie ed una sala operativa unificata permanente per coordinare le attività: sono i punti di forza del Programma anticendio 2008, approvato dalla Giunta regionale della Basilicata, su proposta dell'assessore all'Ambiente e Territorio, Vincenzo Santochirico, e dell'assessore alle Infrastrutture e Protezione civile, Innocenzo Loguercio. Il programma, che prevede una spesa complessiva di 3 milioni e 98.638 euro, è basato su una struttura di coordinamento interdipartimentale e si avvale del Corpo forestale dello Stato e dei Vigili del fuoco, con cui sono state attivate specifiche convenzioni, e di 500 volontari, adeguatamente formati ed equipaggiati. Incendi
Al Corpo forestale la convenzione stipulata con la Regione (per un importo di 600mila euro) attribuisce compiti di direzione e coordinamento delle operazioni di spegnimento degli incendi, la trasmissione dei dati relativi alla perimetrazione delle superfici interessate da incendi e l'elaborazione dei dati statistici. I Vigili del fuoco, invece, attiveranno quattro presidi straordinari, integrando così la rete territoriale già operativa, e garantendo
tempi di intervento più rapidi. L'ammontare della convenzione è di 300mila euro. È previsto, inoltre, un contributo straordinario della Giunta regionale di 200mila euro per l'istituzione di un nuovo presidio allo scalo di Grassano-Garaguso.
Le attività di avvistamento consentiranno di segnalare tempestivamente la presenza degli incendi ma anche di agire come misura preventiva. È prevista l'integrazione di modalità diverse di avvistamento: pattugliamento a terra con squadre, perlustrazione con mezzi aereo e avvistamento a mezzo di sistemi automatici. Nelle aree a rischio più elevato sarà organizzato il servizio di pattugliamento, che percorrerà sistematicamente il territorio seguendo itinerari casuali e non ripetitivi, costituendo così un'efficace azione deterrente. Il servizio sarà garantito da 362 addetti, che saranno impiegati a turno dalle ore 6 alle ore 22. Nel periodo considerato
maggiormente a rischio, saranno impiegate anche le 120 guardie ecologiche volontarie della Regione Basilicata.
I volontari, che potranno avvalersi di fuoristrada attrezzati con moduli antincendio, collaboreranno in supporto alle squadre a terra nelle attività di prevenzione e controllo degli incendi boschivi, della bruciatura delle stoppie, nonché presso i Comuni per assolvere a funzioni di presidio locale al fine di verificare l'attendibilità delle segnalazioni pervenute riguardo eventuali incendi boschivi.
Per quest'anno è previsto un impiego di ciascuna guardia ecologica per circa 60 giornate, con un incremento di 20 giornate rispetto al 2007. Il programma prevede, per la prima volta, la sperimentazione di un sistema per il riconoscimento rapido degli incendi attraverso il satellite, grazie ad una convenzione con il Cnr-Imaa di Tito Scalo.
La procedura utilizzata consente di elaborare le mappe di rischio degli incendi: la valutazione del rischio riguarda la probabilità di inizio e sviluppo di incendi su un territorio a causa di molteplici fattori di varia natura. La conoscenza di questo fattore fornisce indicazioni indispensabili per pianificare le operazioni di controllo degli incendi e per scegliere il metodo più idoneo di estinzione. Per il monitoraggio del territorio sarà utilizzato anche un sistema di telerilevamento, composto da una unità fissa e da una
postazione mobile allestita su un automezzo. Il complesso sistema anticendio, inoltre, vede la collaborazione di Province, comunità montane, Comuni, Corpo forestale e Vigili del fuoco, coordinati dalla Sala operativa unificata permanente (Soup) presso cui opereranno funzionari dei dipartimenti regionali Ambiente e territorio e infrastrutture e Protezione civile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie