Sabato 23 Gennaio 2021 | 12:33

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
I «Teatri di Bari» si propongono come centri vaccinali

I «Teatri di Bari» si propongono come centri vaccinali

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

 
FoggiaIl virus
Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita»

Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita». Anelli: «No a vaccini a chi non è a rischio»

 
LecceLotta al virus
Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

 
TarantoLa decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
PotenzaIl caso
Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 

i più letti

«Al lupo! Al lupo!», festa sul Pollino

Nel segno dell'animale selvatico, giornata ambientale per 2 istituti scolastici della provincia di Potenza (Viggianello e Latronico) e 4 della zona di Cosenza, su iniziativa del ministero dell'Ambiente, realizzata da Federparchi. Fra i lavori dei ragazzi di Medie ed Elementari, anche un sentiero a tema
«Al lupo! Al lupo!», festa sul Pollino
Una gola del Parco Nazionale del Pollino COSENZA - Rafforzare il senso di appartenenza al Parco Nazionale del Pollino. È questo il primo obiettivo del progetto di educazione ambientale e alla cittadinanza responsabile Cittadini del Parco, promosso dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e realizzato da Federparchi per le Aree protette nazionali, conclusosi oggi a Morano Calabro (Cosenza).
Gli alunni di scuole medie ed elementari di sei Istituti comprensivi del Parco calabro-lucano (quattro della provincia di Cosenza e due di Potenza) si stanno cimentando, dopo l'esposizione dei progetti realizzati nel corso dell'anno scolastico, alla presenza del presidente del Parco Domenico Pappaterra e del direttore di Federparchi Luigi Bertone in giochi ed animazioni dedicati al lupo.
«Per loro è una Festa della Repubblica speciale - dicono gli organizzatori - perché hanno imparato ad apprezzare la natura e, soprattutto a conoscere e ad amare i territori in cui vivono, candidandosi a pieno titolo a divenire cittadini responsabili del Parco».
L'istituto di Mormanno (Cosenza) ha studiato il territorio comunale in tutti i suoi aspetti per pensare a un utilizzo consapevole delle sue risorse. Quello di Viggianello (Potenza) ha addirittura progettato un sentiero che dal centro storico si dirige verso le sorgenti del fiume Mercure. I suoi progettisti sono diventati anche le guide del nuovo itinerario. Gli studenti di Laino Borgo (Cosenza) presenti con tanto di gruppo folklorico hanno indirizzato il loro interesse verso i prodotti dell'agricoltura e dell'artigianato e la loro trasformazione. Quelli di Latronico (Potenza) invece hanno dedicato uno sguardo curioso ed attento al Monte Alpi, la loro montagna, per riappropriarsene e legarla al contesto territoriale. L'istituto di Malvito e la sezione staccata di Sant'Agata d'Esaro (Cosenza) ha pensato bene, invece, di utilizzare il fiume Esaro come elemento della natura che unisce le due comunità e si sono ispirate alla recente attualità studiando il territorio con particolare riguardo alla sua protezione e alla prevenzione degli incendi.
«Sono particolarmente soddisfatto della riuscita del progetto - ha detto il presidente del Parco del Pollino Domenico Pappaterra - e contento di vedere ragazzi entusiasti dei loro lavori e testimoni di una scoperta: aver conosciuto come mai prima d'ora i luoghi in cui vivono intrecciando con essi un legame che può farci sperare nel futuro».
Gli fa eco il direttore di Federparchi Luigi Bertone: «La vivacità dimostrata dai ragazzi la dice lunga sulle potenzialità del territorio del Pollino e sul rapporto esistente tra le popolazioni e il territorio. L'augurio - ha continuato Bertone - è che rimanga tale e che i cittadini che sentono e vivono questo rapporto, che sono dei giovani, possano continuare nel tempo a conservarlo vivo. Il progetto Cittadini del Parco continuerà perché la prima esperienza ha dato dei buoni frutti soprattutto nel rapporto istituzione Parco e istituzione scuola».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie