Sabato 16 Gennaio 2021 | 21:41

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Salotti - In Puglia e Basilicata chiesto lo stato di crisi

La domanda di "soccorsi" pubblici (regolati dalla legge 181/89) è stata inoltrata dalla task force delle maggiori industrie del settore al Comitato di Distretto del mobile imbottito. La recessione - innescata dal cambio dollaro/euro e dal rincaro del petrolio - ha colpito aziende quali Natuzzi, Nicoletti, Calia, Sofaland, Soft Line e Incanto Group
Salotti - In Puglia e Basilicata chiesto lo stato di crisi
Salottificio MATERA - «Passa per il riconoscimento dello stato di crisi, con la possibilità di estendere al settore le provvidenze della legge 181/89 finora applicata ai comparti siderurgico e calzaturiero, uno dei percorsi che può favorire la ripresa delle aziende del mobile imbottito di Puglia e Basilicata».
Lo hanno detto oggi, a Matera, nel corso di un incontro con i giornalisti, i rappresentanti della task force delle maggiori industrie del salotto, che comprende Natuzzi, Nicoletti, Calia, Sofaland, Soft Line e Incanto Group.
«Il riconoscimento dello stato di crisi - ha spiegato Angelo Calculli, portavoce della task force - ratificherebbe una situazione oggettiva di difficoltà, aggravata dal cambio dollaro-euro, dai costi energetici, e consentirebbe di evitare gli attuali ostacoli rappresentanti dalla legislazione europea che, di fatto, rappresenta un freno per la competitività. La possibilità di fruire delle risorse della legge di settore consentirebbe, per esempio, di attivare opportunità per la riqualificazione del personale in esubero e di lavorare a soluzioni per abbattere altri costi».
La task force ha chiesto al Comitato di Distretto del mobile imbottito di recepire e di attivarsi a livello centrale per il riconoscimento dello stato di crisi e con le Regioni Puglia e Basilicata per creare un "distretto" interregionale. Inoltre, la task force ha evidenziato la necessità di rivedere il protocollo d'intesa di sostegno al settore che circa tre anni fa il ministro alla Attività Produttive, Claudio Scajola, sottoscrisse a Matera con le Regioni Puglia e Basilicata, le associazioni imprenditoriali e sindacali.
Tito Di Maggio, amministratore di Sofaland e assessore alle Attività Produttive del Comune di Matera, ha annunciato la convocazione di un consiglio comunale, probabilmente per il 16 maggio, con la partecipazione di un rappresentante del Ministero alle Attività Produttive, dei Presidenti delle Giunte regionali di Puglia e Basilicata, dei sindaci del comprensorio del mobile imbottito, di parlamentari pugliesi e lucani, forze sindacali e produttive. «L'iniziativa - ha detto - è finalizzata a mettere insieme energie e strategie, per non disperdere un patrimonio di creatività e di esperienze che sono e devono continuare ad essere vanto del Made in Italy nel mondo. Non chiediamo assistenzialismo, ma - ha concluso - condizioni per continuare a essere competitivi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie