Giovedì 28 Gennaio 2021 | 00:07

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Matera - Denunciati 4 «tombaroli»

Sono stati scoperti ad effettuare scavi nella zona archeologica di Timmari con in tasca oltre cento pezzi e reperti archeologici, risalenti al quarto secolo avanti Cristo, dal valore «indefinito»
Matera - Denunciati 4 «tombaroli»
MATERA - Scoperti ad effettuare scavi nella zona archeologica di Timmari, a Matera, quattro persone - di età compresa tra 30 e 50 anni, tutte della provincia di Bari - sono state denunciate in stato di libertà alla magistratura dai Carabinieri che hanno sequestrato oltre cento pezzi e reperti archeologici, risalenti al quarto secolo avanti Cristo, dal valore "indefinito".
I particolari dell'operazione sono stati illustrati stamani, a Matera, dal comandante provinciale dei Carabinieri, tenente colonnello Domenico Punzi, dal responsabile del Nucleo tutela patrimonio culturale di Bari, maresciallo Domenico Laterza, e dalla direttrice del Museo archeologico di Matera "Domenico Ridola", Anna Maria Patrone.

Nella zona archeologica di Timmari, i Carabinieri hanno sequestrato 51 pezzi, alcuni dei quali conservati in una tomba probabilmente di un guerriero. Un'altra settantina di reperti sono stati trovati nelle abitazioni delle quattro persone, che sono state denunciate per danneggiamento al patrimonio archeologico nazionale e violazione delle norme sugli scavi archeologici. I militari hanno scoperto anche alcune copie pronte a essere vendute sul mercato clandestino straniero, due rilevatori di metalli e diversi attrezzi per le operazioni di scavo.
Durante la conferenza stampa, Laterza ha reso noto che «nel corso dei lavori sulla strada statale 106 'Jonicà sono già state scoperte oltre 900 tombe».
Patrone, invece, ha annunciato, che «grazie a un finanziamento del Ministero, nella zona di Timmari potranno riprendere gli scavi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie