Martedì 26 Gennaio 2021 | 17:22

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
PotenzaL'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

«Riesumate i fidanzatini di Policoro»

L'ha chiesto alla Procura di Matera la mamma di Luca Orioli che, assieme alla sua fidanzata, Marirosa Andreotta, fu trovato morto - il 23 marzo '88 a casa della ragazza. Il corpo di lei era nella vasca da bagno. Lui giaceva per terra. L'indagine venne archiviata una prima volta perché si ritenne fossero morti per una scarica elettrica d'una stufetta. Ora si indaga per omicidio e nella vicenda sarebbero coinvolte persone che figurano fra quelle indagate dal pm calabrese, Luigi De Magistris, sulla presunta «cupola» che avrebbe agito in Basilicata
«Riesumate i fidanzatini di Policoro»
Policoro MATERA - Olimpia Fuina - la madre di Luca Orioli, trovato morto la sera del 23 marzo 1988 nella vasca da bagno della sua abitazione, a Policoro (Matera), insieme con la sua fidanzata, Marirosa Andreotta - ha chiesto alla Procura della Repubblica di Matera una "nuova riesumazione delle salme e nuovi e più approfonditi accertamenti autoptici" sui cadaveri dei due giovani.
La morte di Luca Orioli e Marirosa Andreotta - archiviata in un primo tempo come causata da una scarica elettrica proveniente dallo scaldabagno, mentre ora si sta indagando con l'ipotesi di omicidio - ha una parte nell'inchiesta cosiddetta "toghe lucane" della Procura della Repubblica di Catanzaro, perchè nella vicenda sarebbero coinvolte persone che figurano fra quelle indagate dal pm calabrese, Luigi De Magistris. Le due salme furono riesumate una prima volta nel 1996 ma quell'autopsia, secondo la madre di Orioli, "presenta inquietanti lacune per quanto attiene alla radiografie di entrambi i corpi, praticamente non effettuate in seguito ad un malfunzionamento dell'apparecchio radiografico". La donna ha chiesto alla Procura di affidare le consulenze a periti esperti e non collegati in alcun modo con quelli che eseguirono la prima autopsia. Secondo Orioli, devono essere cercate "tracce biologiche" e di altro tipo che portino alla conferma della presenza di "persone terze" sulla scena del delitto.
I due ragazzi avevano 21 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie