Giovedì 28 Gennaio 2021 | 03:35

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Basilicata - Dopo 27 anni ricostruzione ferma all'80%

Convegno sulle opere realizzate dopo il terremoto del 23 novembre 1980. Un risultato definito «eccezionale», frutto di un lavoro «nobile», che deve però essere concluso e che, nella sola città di Potenza, necessita ancora di circa 150 milioni di euro. È stata lamentata l'erogazione dei fondi statali «con il contagocce»
Basilicata - Terremoto 1980 POTENZA - A 27 anni dal terremoto del 23 novembre del 1980 la ricostruzione ha raggiunto un livello dell'80 per cento: un risultato «eccezionale», frutto di un lavoro «nobile», che deve però essere concluso e che, nella sola città di Potenza, necessita ancora di circa 150 milioni di euro.
È questo il bilancio tracciato nel corso di incontro che si è svolto stamani, nel capoluogo lucano e durante il quale sono stati stati presentati il volume "Potenza, una ricostruzione solidale", una mostra fotografica dal titolo "Fonti ritrovate" e un nuovo automezzo per la squadra di Pronto intervento del gruppo comunale della Protezione civile, con attrezzature informatiche e di primo soccorso.
Nel libro è stata raccontata la Potenza del terremoto, con foto e atti dal 1980 in poi, e l'impegno dei volontari lucani in tutta Italia. Nella mostra fotografica - curata da Vito Ferrara - ci sono invece i due volti del capoluogo lucano prima devastato dalle scosse sismiche e poi ricostruito.
«Oggi a Potenza - ha spiegato l'assessore comunale alla Protezione civile, Donato Coviello - ci sono ancora 700 pratiche da soddisfare, e i finanziamenti arrivano di rado».
Sui fondi statali si sono soffermati anche il presidente della prima commissione consiliare comunale, Roberto Galante - che ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime del terremoto - e della terza commissione consiliare, Vito Lomonaco, il quale ha parlato di soldi con «il contagocce».
Secondo il sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, oggi la città «chiude con la ricostruzione» e «apre a una nuova stagione di adeguamento del patrimonio abitativo» ma, sulla gestione del post sisma, Santarsiero ha anche criticato «l'atteggiamento degli amministratori campani», nel corso di alcuni incontri a Roma, e ha chiesto che le zone colpite dal terremoto «non debbano più elemosinare denaro».
Gli anni successivi al 1980 sono anche serviti per migliorare il sistema di Protezione civile, come hanno sottolineato il vicepresidente della Provincia di Potenza, Domenico Iacobuzio, e il dirigente del dipartimento Infrastrutture della Regione Basilicata, Giuseppe Basile. Il comandante dei Vigili del Fuoco di Potenza, Andrea Malaspina, si è «complimentato con il Piano di Protezione civile del Comune» e, nel corso dell'incontro, a 85 dipendenti comunali sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ad un corso antincendio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie