Sabato 23 Gennaio 2021 | 03:18

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Toghe lucane - Csm assolve Montemurro

Il procedimento a carico del pm di Potenza ipotizzava la ritardata iscrizione nel registro degli indagati di un "pentito". Assoluzione anche per l'ex procuratore Giuseppe Galante
POTENZA - Accogliendo la richiesta del procuratore generale presso la Corte di Cassazione, la sezione disciplinare del CSM ha assolto il pm di Potenza Vincenzo Montemurro in un procedimento in cui era ipotizzata la ritardata iscrizione nel registro degli indagati di un collaboratore di giustizia. Lo si è appreso oggi a Potenza.
Il CSM ha stabilito che l'azione disciplinare nei confronti di Montemurro non doveva essere avviata. Una decisione analoga di assoluzione riguarda anche l'ex procuratore della Repubblica di Potenza, Giuseppe Galante, per il quale il CSM ha stabilito
"non doversi procedere" perchè Galante ha lasciato la magistratura oltre un mese fa. Nel dispositivo che ha riguardato Montemurro (ma che è valido anche per Galante) la sezione disciplinare ha evidenziato che per Montemurro è stato archiviato, dal gip di Catanzaro, il procedimento penale iniziato per la stessa accusa di ritardata iscrizione.
Il procedimento al CSM e il procedimento penale cominciò il 6 maggio 2005 dopo una segnalazione fatta dal pg di Potenza, Vincenzo Tufano, che rilevò la ritardata iscrizione nel registro degli indagati del pentito Gennaro Cappiello, in relazione ad una accusa di calunnia nei confronti di Michele Cannizzaro, marito di un altro pm potentino, Felicia Genovese.
Interpellato, Montemurro riferendosi ad una dichiarazione fatta tempo fa dalla stessa Genovese, ha detto che "le pronunce del CSM e del gip di Catanzaro mi permettono oggi di affermare che il mio comportamento non è stato scorretto ma conforme alle norme di legge".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie