Giovedì 28 Gennaio 2021 | 09:34

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisil'operazione
Brindisi, mazzette in Tribunale: 6 arresti. Coinvolti anche 2 magistrati

Brindisi, mazzette in Tribunale: 6 arresti. Coinvolti anche 2 magistrati

 
Potenzatragedia
Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

 
BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Una «carta» contro il disagio mentale

Il presidente nazionale dell'Associazione residenze mentali ha ribadito da Matera la necessità di attivare progetti specifici di cura e integrazione legati ad esperienze locali
MATERA - Una «Carta dei presupposti per la buona cooperazione sociale» nei servizi di assistenza e integrazione verso le persone colpite da disagio mentale è stata presentata oggi, a Matera, nel corso del convegno sul tema «Rapporto pubblico-privato sociale, quali politiche e quali pratiche di integrazione nei servizi di salute mentale», promosso dal Dipartimento di salute mentale della Asl numero quattro e dall'Associazione temporanea di imprese cooperative della residenzialità.
La Carta ha come obiettivo quello di consolidare iniziative e di attivare percorsi per la realizzazione di un «welfare locale intergrato», attraverso un corretto impiego delle risorse, la definizione di protocolli tra pubblico e privato per soddisfare appieno bisogni ed esigenze delle persone da prendere in cura.
«Riteniamo - ha detto Giuseppe Salluce, responsabile settore sociale della Lega delle cooperative di Basilicata - che la Basilicata disponga di saperi ed esperienze in grado di realizzare un modello di welfare integrato ed efficiente, incentrato su un rinnovato impegno del servizio pubblico capace di restituire centralità alla persona, in grado di interagire e valorizzare la buona cooperazione sociale e tutte le risorse positive presenti sul territorio».
Il presidente nazionale dell'Associazione residenze mentali (Airsam), Angelo Malinconico, ha ribadito la necessità di attivare progetti specifici di cura e integrazione legati ad esperienze locali. «Lo richiede - ha detto Malinconico - la domanda diversificata e crescente di residenzialità e semiresidenzialità che viene da più parti. Occorre una maggiore integrazione, pertanto, tra pubblico e privato sui temi della qualità formativa e dei modelli operativi. Al Ministero della Salute chiediamo di vigilare sulle strutture esistenti e di accrescere le esperienze locali».
In Basilicata, e in particolare nella Asl di Matera, è stata espletato un appalto, affidato da cooperative sociale, per la gestione di case famiglia, centri diurni e gruppi appartamento. All'appalto seguirà la sottoscrizione di un protocollo di intesa con i Distretti sanitari che prevede, oltre alla gestione delle strutture, anche attività di prevenzione, monitoraggio delle patologie psichiatriche sin dal domicilio del paziente e lo studio di modelli socio-riabilitativi. «L'impegno - ha detto il direttore della Asl quattro, Domenico Maroscia - è ora sulla formazione e sulla qualità degli operatori, per portare valore aggiunto ai servizi territoriali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie