Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 08:52

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccele indagini
Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
Brindisil'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Basilicata - Il servizio sanitario 118 locale vuole crescere

«Serve una corretta informazione ai cittadini sui servizi che il sistema può offrire, a volte ci sono troppe chiamate inutili»
POTENZA - L'assistenza del «118» deve realizzare un sistema integrato di intervento, razionalizzando le competenze dei diversi operatori, sanitari, giuridici e delle forze dell'ordine, senza dimenticare la collaborazione degli utenti, elemento fondamentale per l'ottimizzazione del servizio.
Sono queste le principali linee guida del convegno nazionale «Sistema dell'emergenza-urgenza sanitaria e responsabilità giuridica» che si sta svolgendo a Potenza.
Il 118 lucano, «Basilicata soccorso», è un sistema giovane, istituito tre anni fa, e che ha «la necessità di verificare il percorso intrapreso fino a questo momento - ha spiegato il direttore di Basilicata soccorso, Libero Mileti - e stabilire i progetti del futuro. L'obiettivo è di non considerarlo avulso dal territorio, ma integrarlo e razionalizzarlo».

La legge nazionale istitutiva del 118 stabilisce tempi di intervento in otto minuti per le aree urbane e 20 per quelle extra urbane. Una velocità che richiede «risposte di qualità da parte degli operatori, amalgamandone le risorse, e ragionando anche sulla responsabilità giuridica di chi opera sul territorio», ha aggiunto Mileti, ricordando come un supporto fondamentale può venire anche «dagli utenti, che non devono considerarci alla stregua di un medico di famiglia o della guardia medica, capendo le diverse necessità di un intervento».

Quella richiesta da Mileti è una sorta di alfabetizzazione sanitaria. Un punto su cui ha posto l'attenzione anche il giudice per le indagini preliminari di Varese, Giuseppe Battarino: «Serve una corretta informazione ai cittadini sui servizi che il sistema può offrire, a volte ci sono troppe chiamate inutili». Ma, nel contempo, è necessaria anche «una destrutturazione delle singole appartenenze degli operatori sanitari, per poi strutturarle - ha aggiunto Battarino - in competenze integrate, accanto a un percorso formativo degli operatori stessi».

La giornata è iniziata con il saluto dell'assessore regionale alle Infrastrutture, Francesco Mollica, che ha ricordato come «la Basilicata sta facendo molto per risolvere i problemi sul territorio ed esaltare le eccellenze del 118 lucano».
Il sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, ha invece puntato il suo intervento «sull'importanza delle infrastrutture. Abbiamo appaltato per quattro miliardi di euro il nuovo sistema di accesso all'ospedale San Carlo, e siamo in una fase avanzata per la realizzazione di un collegamento stradale veloce tra la zona ospedaliera e la Basentana».
Come tutti i sistemi di intervento, anche il 118 ha bisogno, inoltre, di acquistare e mantenere nel tempo una sua autorevolezza, che si raggiunge, secondo il direttore dell'Unità operativa del 118 di Como, Mario Landriscina, «selezionando accuratamente il personale, acquisendo risorse adeguate e strumentazioni tecnologiche all'avanguardia, e chiedendo all'utenza di utilizzare le chiamate in modo consapevole». Una ricetta a cui il direttore dell'Unità operativa del 118 di Ravenna, Alfio Gamberini, aggiunge
«l'importanza di protocolli e percorsi di intervento ben chiari e definiti a monte, poiché, essendo la responsabilità giuridica personale, lo status del 118 è particolare in quanto attività collettiva».
Una caratteristica peculiare del sistema di soccorso è proprio quella della sinergia degli operatori e della capillarità degli interventi, come ha sottolineato il vice ispettore nazionale del corpo militare della Croce Rossa Italiana di Roma, Alessandro Maria Polverini: «Nella quotidianità operiamo con Vigili del Fuoco e forze dell'ordine, giungendo sul posto in tempi rapidissimi. La nostra maggiore caratteristica - ha concluso - è proprio quella della stretta vicinanza alla gente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie