Domenica 24 Gennaio 2021 | 09:22

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Toghe lucane - «Grandi affari» per Policoro

Si allarga con il sequestro di documenti interessanti trovati in casa di magistrati lucani, indagati dalla procura di Catanzaro, il giro di interessi dietro la costruzione del villaggio turistico Marinagri di Policoro
CATANZARO - Un «grande affare» attorno al quale ruotano interessi di grandi società immobiliari e per la cui realizzazione sarebbero state commesse ripetute violazioni di legge. Così gli investigatori definiscono il villaggio turistico «Marinagri» di Policoro su cui è incentrata una delle inchieste della Procura della Repubblica di Catanzaro sul presunto «comitato d'affari» che avrebbe agito in Basilicata.
Ieri, dopo il sequestro del villaggio disposto dalla Procura, negli uffici della società proprietaria del villaggio, di cui è rappresentante legale Vincenzo Vitale, che è uno degli indagati dell'inchiesta, carabinieri e guardia di finanza hanno acquisito una corposa documentazione dalla quale avrebbe trovato conferma l'accusa secondo cui l'iter per la realizzazione del villaggio sarebbe stato caratterizzato da una serie di presunti illeciti. In particolare si sta accertando perché l'Agenzia del demanio avrebbe riconosciuto alla Marinagri la proprietà del terreno malgrado gran parte fosse di proprietà demaniale. Il Comune di Policoro, inoltre, avrebbe rilasciato alla Marinagri le concessioni edilizie prima del riconoscimento della proprietà dell'area.

IN CASA CHIECO SEQUESTRATO MATERIALE MARINAGRI
Una consistente documentazione riguardante il villaggio turistico Marinagri di Policoro sarebbe stata sequestrata da carabinieri e Guardia di finanza a Bari in una casa di proprietà del procuratore della Repubblica di Matera, Giuseppe Chieco.
La perquisizione è stata fatta ieri sera ed il suo esito, definito particolarmente interessante sul piano investigativo, è stato già oggetto di attenzione da parte del sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro Luigi De Magistris, titolare delle inchieste sul presunto comitato d'affari che avrebbe agito in Basilicata e del quale avrebbero fatto parte anche alcuni magistrati.
Del materiale sequestrato a Bari e di tutto ciò che è stato acquisito nel corso delle perquisizioni si è parlato nel corso della riunione che De Magistris ha avuto stamattina a Policoro con gli investigatori dei carabinieri e della guardia di finanza prima di fare rientro a Catanzaro.
Secondo notizie apprese in ambienti investigativi, sarebbe stato proprio il procuratore Chieco a delegare ai carabinieri le indagini sui presunti illeciti nella realizzazione del villaggio Marinagri, segnalati in un esposto anonimo presentato alla Procura di Matera. Dagli accertamenti svolti dai militari sarebbero emersi tutta una serie di illeciti che sono stati oggetto di una dettagliata informativa di reato presentata dai carabinieri al procuratore Chieco. Quest'ultimo, però, non li avrebbe considerati degni di rilevanza penale, chiedendo al gip l'archiviazione dell'inchiesta.
Lo stesso procuratore Chieco, proprio nel corso delle indagini, avrebbe espresso l'intenzione di acquistare una casa al Marinagri, recandosi in un'occasione anche nel cantiere in cui si stava realizzando il villaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie