Venerdì 26 Febbraio 2021 | 11:05

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAlla Zona indistriale
Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

 
MateraLa polemica
Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

 
FoggiaL'ìindagine
Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

 
TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Operaio di 46 anni muore folgorato

Giuseppe Di Lecce, di Montescaglioso (Matera), stava lavorando in un cantiere sulla SS 106 quando - è la prima ricostruzione - un macchinario ha toccato i fili dell'alta tensione
SCANZANO JONICO (MATERA) - Un operaio folgorato da una scarica elettrica, mentre stava lavorando, a Scanzano Jonico (Matera). La vittima è Giuseppe Di Lecce, di 46 anni, di Montescaglioso (Matera) ed era un dipendente della Sec, un'azienda di Montescaglioso.
L'uomo è stato colpito da una scarica elettrica mentre stava spostando un blocco di cemento da utilizzare per la rete di servizi, previsti dall'adeguamento della strada statale. Secondo quanto si è appreso, Di Lecce sarebbe morto folgorato perchè aveva le mani sul blocco di cemento sollevato da una gru, che ha urtato un cavo dell'alta tensione da 30 mila volt scaricando sull'uomo il notevole potenziale elettrico.
Le indagini sono svolte dagli agenti del Commissariato di Scanzano Jonico della Polizia, mentre il pm Valeria Farina Valaori ha disposto l'ispezione del cadavere. Il traffico sulla «Jonica» ha subito notevoli rallentamenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie