Mercoledì 22 Gennaio 2020 | 16:11

Il Biancorosso

Serie C
Bari in nottuna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

Bari in notturna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatBat
La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

 
TarantoL'evento
Taranto, Giochi del Mediterraneo 2026, il sindaco incontra ministro Spadafora

Taranto, Giochi del Mediterraneo 2026, il sindaco incontra ministro Spadafora

 
BariLa truffa
Bari, falsificarono fogli di presenza, indagati dipendenti Arif

Bari, falsificarono fogli di presenza, indagati dipendenti Arif

 
LecceL'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
PotenzaI finanziamenti
Potenza, in arrivo 7 milioni dalla Regione per il settore ortofrutticolo

Potenza, in arrivo 7 milioni dalla Regione per il settore ortofrutticolo

 
FoggiaLe ricerche
Pantera in azione nel Foggiano, trovata una capra sgozzata

Pantera in azione nel Foggiano, trovata una capra sgozzata

 
HomeIntimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

Maltrattamenti a scuola una delle due maestre può tornare a insegnare

POTENZA – Il tribunale del riesame di Potenza, presieduto da Gerardina Romaniello, ha annullato la sospensione dall’insegnamento per Rosa Fiscina, di 59 anni, una delle due insegnanti coinvolte nell’inchiesta su presunti maltrattamenti in una scuola elementare di Caselle in Pittari (Salerno), e ha modificato la misura degli arresti domiciliari con il divieto di avvicinamento all’istituto scolastico e ai luoghi frequentati dai bambini per Rina Lovisi (55 anni)​
Maltrattamenti a scuola una delle due maestre può tornare a insegnare
POTENZA – Il tribunale del riesame di Potenza, presieduto da Gerardina Romaniello, ha annullato la sospensione dall’insegnamento per Rosa Fiscina, di 59 anni, una delle due insegnanti coinvolte nell’inchiesta su presunti maltrattamenti in una scuola elementare di Caselle in Pittari (Salerno), e ha modificato la misura degli arresti domiciliari con il divieto di avvicinamento all’istituto scolastico e ai luoghi frequentati dai bambini per Rina Lovisi (55 anni).

Le due misure furono emesse dal gip di Lagonegro (Potenza) lo scorso 23 maggio in seguito alle indagini dei Carabinieri, che utilizzarono alcune telecamere per riprendere quanto accadeva nella scuola del piccolo centro del Salernitano: «Siamo soddisfatti per l’esito dell’udienza – ha detto l’avvocato Franco Maldonato, legale di Fiscina – ma resta l’amarezza per l'aver segnalato fin dal primo momento la nullità della misura». Le indagini erano cominciate in seguito alle segnalazioni dei genitori di alcuni alunni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie