Domenica 18 Agosto 2019 | 20:12

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeGuardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
FoggiaLa polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Sangue sulle strade delle vacanze: tre morti a Laterza e Trinitapoli

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
NewsweekVacanze vip
Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

Maltrattamenti a scuola una delle due maestre può tornare a insegnare

POTENZA – Il tribunale del riesame di Potenza, presieduto da Gerardina Romaniello, ha annullato la sospensione dall’insegnamento per Rosa Fiscina, di 59 anni, una delle due insegnanti coinvolte nell’inchiesta su presunti maltrattamenti in una scuola elementare di Caselle in Pittari (Salerno), e ha modificato la misura degli arresti domiciliari con il divieto di avvicinamento all’istituto scolastico e ai luoghi frequentati dai bambini per Rina Lovisi (55 anni)​
Maltrattamenti a scuola una delle due maestre può tornare a insegnare
POTENZA – Il tribunale del riesame di Potenza, presieduto da Gerardina Romaniello, ha annullato la sospensione dall’insegnamento per Rosa Fiscina, di 59 anni, una delle due insegnanti coinvolte nell’inchiesta su presunti maltrattamenti in una scuola elementare di Caselle in Pittari (Salerno), e ha modificato la misura degli arresti domiciliari con il divieto di avvicinamento all’istituto scolastico e ai luoghi frequentati dai bambini per Rina Lovisi (55 anni).

Le due misure furono emesse dal gip di Lagonegro (Potenza) lo scorso 23 maggio in seguito alle indagini dei Carabinieri, che utilizzarono alcune telecamere per riprendere quanto accadeva nella scuola del piccolo centro del Salernitano: «Siamo soddisfatti per l’esito dell’udienza – ha detto l’avvocato Franco Maldonato, legale di Fiscina – ma resta l’amarezza per l'aver segnalato fin dal primo momento la nullità della misura». Le indagini erano cominciate in seguito alle segnalazioni dei genitori di alcuni alunni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie