Venerdì 22 Gennaio 2021 | 19:23

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
Covid news h 24Al San Giacomo
Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Operai Nylstar bloccano Asi Pisticci (Matera)

La protesta dei 115 lavoratori è stata decisa per sollecitare interventi del Governo e delle istituzioni contro la decisione dell'azienda di chiudure gli impianti
MATERA - I 115 lavoratori dello stabilimento Nylstar di Pisticci (Matera) hanno bloccato le merci in entrata e in uscita ai cancelli di ingresso dell' area industriale della Valbasento.
La protesta è stata decisa per sollecitare interventi del Governo e delle istituzioni contro la decisione dell' azienda di chiudure gli impianti, a causa delle difficoltà a collocare sul mercato la produzione di filo di nylon. Le maestranze, sostenute dalle segreterie territoriali di Cgil, Cisl e Uil del comparto chimico, hanno diffuso una nota nella quale hanno definito uno «scippo» quanto si sta consumando nei loro confronti, verso la Valbasento e tutto il territorio materano e hanno chiesto che si faccia luce sui risultati del Bando Valbasento e che la Nylstar restituisca i soldi ricevuti per una attività, che ha chiuso anzitempo. Il documento, inoltre, si chiede chi si sia arricchito con i fondi pubblici giunti nell' area, che conta altre 500 persone in mobilità, e definisce paradossale la realizzazione - con il sostegno di Confindustria - di nuove attività definite «sarcofagi», nell' area di Ferrandina. Secondo i lavoratori l' iniziativa ha occupato «sulla carta» appena 100 persone, con «l' avallo della politica lucana che conta e che governa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie