Venerdì 15 Gennaio 2021 | 16:13

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
TarantoL'operazione
Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

 
MateraL'intervista
Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

 
Batnel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

2006 in ripresa per l'economia lucana

E' questo il parere del direttore della sede di Potenza della Banca di Italia, che ha presentato le «Note sull'andamento dell'economia della Basilicata nel 2005»
POTENZA - Nel 2005 l'attività economica della Basilicata si è mantenuta «modesta», a causa della debolezza ciclica che ha caratterizzato l'economia nazionale e della crescita contenuta della domanda interna, mentre per il 2006 vi sono segnali di fiducia da parte degli operatori.
E' questo il parere del direttore della sede di Potenza della Banca di Italia, Franco Occhinegro, che ha presentato stamani, nel capoluogo, in un incontro con i giornalisti, le «Note sull'andamento dell'economia della Basilicata nel 2005».
Per il 2006 gli operatori hanno indicato «fiducia» per una ripresa economica che potrà essere confermata qualora si rafforzino i deboli segnali di riavvio rilevati a partire dalla fine al 2005, anche grazie alla produzione della «Grande Punto» presso lo stabilimento di San Nicola di Melfi (Potenza) della Fiat.

Tra i segnali positivi del 2005, Occhinegro ha segnalato «l'incremento della produzione agricola». E', invece, rimasta nel complesso «stazionaria» l'attività dell'industria: «Il fatturato in termini reali - ha spiegato il direttore di Potenza della Banca d'Italia - è leggermente diminuito. Sono calate le vendite all'estero dei salotti e dell'industria automobilistica, ma, proprio in questo settore, dalla fine del 2005 si è registrato un forte impulso, soprattutto per merito della Grande Punto».
Secondo Bankitalia, «è stata moderatamente positiva l'attività nei servizi, con il turismo che ha registrato un notevole aumento degli arrivi e delle presenze. Vi sono - ha aggiunto Occhinegro - ancora fattori di debolezza, come la stagionalità, la breve permanenza dei turisti e il non soddisfacente utilizzo delle strutture ricettive».
Come successo per l'analisi dei dati del 2004, «anche quest'anno, Bankitalia ha registrato una riduzione dell' occupazione. Il tasso di disoccupazione, sebbene in flessione e sceso al 12,3 per cento, resta più elevato della media nazionale».

Occhinegro si è poi soffermato sull'attività bancaria: «In Basilicata - ha osservato - sono attive 31 banche con 244 sportelli. I crediti erogati ammontano a 4.9 miliardi di euro, la raccolta a 4.5 miliardi. Nel 2005 - ha continuato il direttore - è proseguita la crescita degli impieghi, in particolare nelle forme di mutui alle famiglie per l'acquisto di abitazioni e di credito al consumo. L'indebolimento delle fonti interne di finanziamento delle imprese si è riflesso nell'espansione della domanda di crediti soprattutto a breve termine. La qualità del credito - ha concluso Occhinegro - ha risentito della debolezza del ciclo congiunturale, l'incidenza sui prestiti delle nuove partite anomale è risultata più elevata rispetto alla media del paese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie