Giovedì 28 Gennaio 2021 | 03:02

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

25 aprile - Matera ricorda i martiri di via Lucana

Con la deposizione di corone di alloro al cippo, che ricorda l'eccidio di 21 cittadini materani trucidati dalle truppe tedesche il 21 settembre 1943, e al monumento ai caduti di piazza Vittorio Veneto, l città ha celebrato il 61esimo anniversario della Liberazione
MATERA - Con la deposizione di corone di alloro al cippo di via Lucana, che ricorda l' eccidio di 21 cittadini materani trucidati dalle truppe tedesche il 21 settembre 1943, e al monumento ai caduti di piazza Vittorio Veneto, Matera ha ricordato oggi il 61esimo anniversario della Liberazione.
Il vicesindaco di Matera, Maridemo Giammetta, nel suo discorso ha ricordato gli eventi che portarono la città a liberarsi già nel 1943, prima città del Sud a ribellarsi alle truppe di occupazione. Giammetta ha espresso preoccupazione sulle situazioni di conflitto e di terrorismo in alcuni paesi del Mediterraneo.
«Attendiamo - ha aggiunto Giammetta - che Matera abbia il giusto riconoscimento per il contributo alla lotta di Liberazione, con la medaglia d' oro al valore civile, per il comportamento eroico e umanitario tenuto dai cittadini materani nei tragici eventi, che caratterizzarono il 21 settembre 1943. Un passo avanti importante, che non è solo simbolico, ma anche di contenuti, per una città che non ha mai interrotto il suo percorso di pace e di promozione dei diritti umani».
Alla cerimonia hanno assistito autorità civili e religiose, associazioni combattentistiche e un picchetto d' onore del 31esimo Battaglione Carri dell' Esercito di Altamura (Bari). L' Arcivescovo della diocesi di Matera - Irsina, Salvatore Ligorio, ha celebrato una messa a ricordo dell' evento.
Ai bordi della piazza, nelle vie Roma e XX Settembre, attivisti del Movimento Rinascita Sociale Italiana hanno lasciato sul parabrezza delle auto in sosta un volantino dal titolo «25 aprile: obiettività e non faziosità», nel quale ribadiscono la legittimità del ruolo di "belligeranti" svolto dai combattenti della Repubblica sociale italiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie