Martedì 19 Gennaio 2021 | 17:23

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
TarantoLa protesta
Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
PotenzaLa pandemia
Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Venosa - Lite fra rumeni: un morto

Ucciso un uomo di 58 anni: è stato colpito alla testa con una mazza di ferro. Il cadavere trovato sul ciglio di una strada. I Carabinieri fermano un 26enne
Carabinieri VENOSA (Potenza) - Ilie Neculai Campeanu, di 26 anni, è stato fermato dai Carabinieri del comando provinciale di Potenza con l'accusa di aver ucciso ieri pomeriggio, a Venosa (Potenza) - colpendolo con una spranga di ferro alla testa - Ion Filip, di 58 anni, il cui cadavere è stato trovato dagli stessi militari ai bordi di una strada provinciale.
Campeanu è accusato di omicidio volontario aggravato: il delitto è avvenuto durante un litigio cominciato per motivi banali, dopo che sia il presunto assassino sia la vittima avevano bevuto. Ieri pomeriggio, i Carabinieri - che stavano facendo controlli contro il traffico degli stupefacenti - hanno trovato il cadavere di Filip, ai bordi della strada provinciale numero otto, a poca distanza da un villaggio in cui abitano numerosi immigrati di nazionalità romena, che lavorano come braccianti agricoli. Filip è stato colpito alla testa ed è morto all'istante. Poco dopo, i Carabinieri della sezione investigazioni scientifiche del comando provinciale di Potenza hanno trovato anche l'arma del delitto. Altri elementi raccolti sulla scena del delitto, l'esame del cadavere e alcune testimonianze hanno subito indirizzato le indagini nell'ambiente della vittima. Oggi, gli indizi raccolti nei confronti di Campeanu si sono ulteriormente consolidati e il giovane è stato fermato: il suo interrogatorio e quelli di alcuni suoi connazionali ha fatto crollare il suo alibi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie