Domenica 17 Gennaio 2021 | 20:43

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

Basilicata, la metà dei fondi della 488 alle industrie

Presentata, a Potenza, alle associazioni degli imprenditori e ai sindacati, la proposta della Regione per la ripartizione dei fondi. Dei circa 19 milioni di euro, 9 andranno all'Industria, 6 al Turismo, 1.5 al Commercio e 1 all'Artigianato
POTENZA - E' stato presentato, a Potenza, questa mattina, alle associazioni degli imprenditori e ai sindacati, la proposta della regione per la ripartizione dei fondi della legge 488 in Basilicata. L'incontro ha costituito una prima consultazione, mirata a raccogliere le osservazioni provenienti dalle forze del mondo produttivo e dalle organizzazioni sindacali. Alla Basilicata sono stati assegnati circa 19 milioni di euro. La parte più consistente di questi finanziamenti (oltre 9 milioni di euro) è destinata al settore dell'industria. Oltre 6 milioni di euro sono i fondi per il sostegno della attività connesse al turismo. Un milione e mezzo di euro va al commercio e poco più di un milione di euro, invece, all'artigianato.
«L'esiguità delle somme per il 2006 ci ha indotto -ha spiegato il dirigente della regione Basilicata, Giuseppe Esposito- a cercare di indirizzare gli investimenti, privilegiando l'ammodernamento piuttosto che le nuove iniziative ed evitando la dispersione territoriale delle risorse». Così, per l'industria la proposta è quella di creare una graduatoria speciale territoriale per l'area del Lagonegrese, finanziando le iniziative industriali dell'area con il 50% dei fondi disponibili. L'altra metà sarà utilizzata per sostenere i progetti imprenditoriali localizzati in tutte le altre aree che non beneficiano di programmi speciali o di altre agevolazioni.
Si è deciso, inoltre, di privilegiare alcune filiere produttive: infatti le iniziative ammissibili dovrebbero rientrare nell'agro-industria, nel settore informatico o nell'indotto Fiat. La soglia minima di investimento per accedere ai contributi è abbassata da un milione a 500mila euro. Anche per quanto riguarda il turismo, la scelta è quella di concentrare le risorse nelle aree più vocate, come Maratea, Matera e alcuni Comuni della Costa Jonica, «per completare -ha detto ancora Esposito- la filiera turistica e rendere queste zone più competitive». La 488 finanzierà esclusivamente iniziative destinate a creare servizi per il tempo libero, per investimenti minimi di 300mila euro.
La proposta regionale per il commercio e l'artigianato non definisce alcuna priorità territoriale, ma attribuisce un punteggio più alto alla tipologia "ammodernamento" per incentivare la riqualificazione della rete commerciale esistente, aggiungendo per le attività artigianali le tipologie "trasferimento e ampliamento", allo scopo di incentivare la riqualificazione, anche dal punto di vista ambientale, delle imprese già operanti. Anche per i settori del commercio e dell'artigianato è abbassata la soglia minima di investimento, che è rispettivamente di 150mila e 100mila euro. I presenti hanno esposto le rispettive valutazioni di principio, in linea di massima favorevoli agli obiettivi proposti dalla regione. Le parti si rivedranno entro due settimane per le valutazioni definitive.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie